rotate-mobile
social

“Tra emergenti e produttori musicali, Sanremo un’esperienza meravigliosa”

Autore e poeta pluripremiato, il salentino Stefano Giuseppe Scarcella ha lavorato nella Live Box di Casa Sanremo 2024. Con la mente è già alla prossima edizione

SANREMO - Nel periodo del Festival di Sanremo, concluso da poco, un altro salentino è risultato tra i protagonisti della kermesse musicale. Si tratta dell'autore e poeta Stefano Giuseppe Scarcella, impegnato come assistente di studio nella Live Box di Casa Sanremo. Nello specifico, affiancando dal direttore artistico Ciro Barbato, si è occupato della gestione delle interviste agli artisti emergenti ed in altre attività interne alla grande vetrina promozionale, formativa e artistica, che si è svolta nella settimana più importante della musica italiana. 

Un palco, quello del Palafiori e di Live Box, dove si sono esibiti interpreti, cantautori, solisti e band, strumentisti e membri orchestrali, corali e istituti statali; uno spazio dove sono stati accolti, per un saluto, direttori d’orchestra e produttori musicali, dove importanti ospiti professionisti, docenti del mondo dello spettacolo hanno tenuto masterclass di alta formazione artistica.

“E’ stata una esperienza meravigliosa e il cuore è già proiettato nell’edizione 2025 - dice Scarcella -. Spesso mi è capitato di valutare i brani musicali inediti dal punto di vista letterario, scritturale, in diversi concorsi canori - prosegue -. Considero note e parole figlie della stessa madre: musica e poesia, per me, sono arti che convivono in simbiosi nella stessa cellula: spesso i versi nascono nel trasporto musicale, che sia un brano pop o classico, è altrettanto vero che spesso i brani musicali sono poesie così dolci che fanno impazzire i poeti dal palato fine.”

“Nei prossimi mesi - conclude - mi occuperò di casting e audizioni: corro alla ricerca di talenti, voci e musicisti particolari, perché l’anno prossimo conto di portare con me ragazzi, giovani e adulti che vogliono godersi l’emozione di una esibizione live, ritrovandosi a condividere gli spazi con i big della kermesse e che a Casa Sanremo ci sono passati ancor prima di giungere all’Ariston. Prometto che l’anno prossimo non sarò da solo e che questa gioia sarà condivisa sul palco di Casa Sanremo”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Tra emergenti e produttori musicali, Sanremo un’esperienza meravigliosa”

LeccePrima è in caricamento