Lunedì, 27 Settembre 2021
Sport Matino

Baseball, per Matino un sabato dal sapore agrodolce

Dal sapore agrodolce il sabato del Matino che, nella 3^ giornata di ritorno del campionato nazionale di serie B di Baseball, lascia nelle mani di un Chieti che non ti aspetti, una delle due gare

Dal sapore agrodolce il sabato del Matino che, nella 3^ giornata di ritorno del campionato nazionale di serie B di Baseball, lascia nelle mani di un Chieti che non ti aspetti, una delle due gare disputate. Questo l'estremo riassunto di quanto è accaduto nel torrido pomeriggio di Chieti dove, con una temperatura che sotto le panchine raggiungeva forse i 50°, i salentini hanno dovuto fare i conti con la sfortuna oltre che con gli avversari. Di fronte come detto il Chieti dell'Ex Moronta che, dal monte di lancio, ha sicuramente dato il massimo nel corso di una gara1 che ha visto l'infortunio di Achilli andare a peggiorare una situazione che il Matino già si era complicato da solo nel corso del 2° inning inanellando ben 5 errori consecutivi in fase difensiva che hanno permesso al Chieti di prendere il largo.

I salentini però non sono certo gli ultimi arrivati e pian pianino riescono a raddrizzare una gara che sembrava aver deciso il proprio esito. Si giunge così sul risultato di 6 pari al 6° inning ma, come accennato, il Matino di fronte non aveva solo il Chieti e così, nonostante il fatto di esser giunti sino al 9° inning sempre in perfetta parità, nonostante uno spettacolare triplo del solito Casolari, nonostante un totale di 11 uomini sulle basi a fronte di ben 14 valide, è mancato l'ultimo guizzo, quello decisivo, per assicurarsi l'esito della gara, piegandosi ad una sconfitta per 7 a 6 che lascia veramente l'amaro in bocca. Di un tenore ben diverso invece l'andamento di gara2, dominata da un Matino concentrato che non ha mai messo in discussione l'esito finale dell'incontro. 21 a 13 il risultato finale per i salentini in un incontro che fa annotare sul taccuino un "fuori campo interno" di Rudy De Cesario ed un paio di tripli di Casolari che tagliano letteralmente le gambe agli avversari che non subiscono la sconfitta per manifesta superiorità solo per un soffio.

"Siamo stati sfortunati nel non mettere a segno quel punticino al momento giusto", ha commentato Gianclaudio Cappelli, autore di una prestazione eccezionale che lo ha visto lanciare per ben 8 inning in gara 1 e 4 inning in gara2. "Non penso che abbiamo nulla da rimproverarci, abbiamo dato il massimo anche se forse a questa squadra manca solo quella dose di cattiveria o di cinismo necessaria in certe occasioni. Il weekend non ha visto stravolgimenti in classifica - ha invece dichiarato Massimo Vasa, Direttore Sportivo dei Salentini - in contemporanea infatti si disputava lo scontro diretto di altre due rivali per la promozione come il Castenaso ed il Pesaro, ed il pareggio finale accontenta veramente tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baseball, per Matino un sabato dal sapore agrodolce

LeccePrima è in caricamento