Lecce, Bollini rilancia Filipe Gomes. Il brasiliano a Catanzaro in cabina di regia

In conferenza stampa il tecnico dei salentini ha fatto capire di voler puntare sull'ex del Perugia che quest'anno non ha mai fatto la differenza. E sui cinque minuti concessi a Miccoli contro l'Aversa Normanna, chiarisce: "Fabrizio non ha bisogno di alcuna consolazione"

Mister Alberto Bollini nell'ultima partita in casa, contro l'Aversa Normanna.

LECCE - Sarà Filipe Gomes ad agire in cabina di regia: "E' abile nel palleggio ma mi aspetto molto da lui anche dal punto di vista della praticità", ha dichiarato l'allenatore del Lecce, Alberto Bollini, alla vigilia della trasferta di Catanzaro. L'assenza per squalifica di Papini rilancia le quotazioni del brasiliano che fino ad oggi non ha affatto convinto, risultando tutto sommato evanescente e fragile nella fase di copertura. Il tecnico prova quindi a rilanciarlo, consegnandogli le chiavi di un reparto nel quale ci sarà Salvi e probabilmente anche Mannini.

​Abruzzese ha smaltito la leggera distorsione alla caviglia ed è stato inserito nella lista dei 19 convocati, ma Bollini in difesa potrebbe puntare come centrali su Diniz e Vinetot e deve anche tener conto anche l'impegno di mercoledì prossimo contro il Benevento. Al centro dell'attacco Moscardelli, al suo fianco Gustavo da una parte e probabilmente Lepore dall'altra. L'allenatore ha voluto chiarire il suo pensiero rispetto all'impiego di Miccoli per pochi minuti al termine della partita contro l'Aversa Normanna: premesso che era giusto concedere la possibilità di un applauso a Moscardelli, autore di due goal e di una prestazione molto generosa, "Miccoli non ha bisogno di alcuna consolazione. Lui è parte integrante di questo gruppo: ora ha una condizione psicofisica diversa rispetto a quando sono arrivato, ha un senso della fatica e lo trovo molto sereno. Avrei potuto anche inserire un centrocampista".

Quanto all'avversario di turno, Bollini, come al solito non si fida: 29 punti accumulati in casa a fronte di un totale di 44. Il Catanzaro nelle ultime sette gare ha vinto due volte e perso tre, ma contro la capolista Salernitana, domenica scorsa, anche il pareggio sarebbe stato un risultato stretto, secondo il tecnico del Lecce. I calabresi non hanno più molto da chiedere al campionato, ma l'arrivo dei salentini è sempre uno stimolo per una gara di spessore e il club ha abbassato i prezzi per favorire l'afflusso di un numero maggiore di spettatori.

Il campionato entra oramai in dirittura d'arrivo e i salentini devono pensare non solo a vincere, ma anche a guardare il risultato delle altre squadre in corsa per i play-off. In questo senso il 32esimo turno del girone C propone Martina Franca-Casertana e Foggia-Juve Stabia (entrambe domenica).

I convocati per Catanzaro-Lecce.

Portieri: Caglioni, Scuffia; difensori: Abruzzese, Beduschi, Diniz, Di Chiara, Lopez, Mannini, Vinetot; centrocampisti: Filipe Gomes, Salvi, Lepore; attaccanti: Embalo, Doumbia, Gustavo, Herrera, Manconi, Miccoli, Moscardelli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

  • Squarcio di due metri nella strada: betoniera passa, autopompa sprofonda nel vicolo

Torna su
LeccePrima è in caricamento