Domenica, 1 Agosto 2021
Sport

Mister Lerda scaccia le sirene del mercato. Nel mirino del Lecce c’è L’Aquila

L'allenatore dei giallorossi invita tutto l'ambiente a concentrarsi sul match di domani in terra abruzzese, mettendo da parte la campagna trasferimenti in corso. Tra i rossoblu potrebbe fare il suo esordio l'ex Pià, appena arrivato alla corte di Pagliari

Foto della gara di andata.

LECCE – Dopo aver superato in extremis la Salernitana, il Lecce è chiamato a restituire all’Aquila il dispiacere rimediato nella prima gara interna stagionale, quando gli abruzzesi si imposero al Via del Mare per 2 a 1. Allora i giallorossi erano considerati tra i favoriti del campionato, mentre gli avversari arrivavano nel Salento da neopromossi.

Il prosieguo del torneo ha confermato che quello dell’Aquila non era un semplice exploit iniziale destinato a sbiadire. Così il match di domani, con i rossoblu che precedono di un punto la squadra di Lerda al quarto posto, è di quelli che valgono almeno il doppio della posta in palio, anche perché, intanto, il Lecce ha ingranato un’altra marcia rispetto al disastro iniziale.

La formazione di Pagliari, molto abile nelle ripartenze, si esprime meglio in trasferta  (è prima nella speciale classifica ) che in casa  (ottava). Tra le mura amiche L’Aquila ha rimediato tre sconfitte. Lerda ha chiesto ai suoi di provare a fare la partita, prestando particolare attenzione alle marcature “preventive”. Sarà infatti importante non scoprire mai il fianco.  Potrebbe fare il suo esordio con gli abruzzesi Pià, che l’anno scorso ha giocato nel Lecce. Insieme al brasiliano il club aquilano ha perfezionato anche l’acquisto di un altro attaccante, il 22enne Alberto Libertazzi.

Nella lista dei convocati da Lerda non compare Giuseppe Abruzzese, che ha firmato con la società di Piazza Mazzini un contratto fino al giugno del 2016. Il suo arrivo potrebbe preludere alla partenza di Walter Lopez, per il quale oltre a diverse società italiane, si starebbe muovendo addirittura il Boca Juniors. L’allenatore del Lecce sta tentando di isolare la squadra dalla voci di mercato, conscio che la riuscita dell’impresa di risalire la classifica il più possibile, passa dalla massima concentrazione e dalla compattezza interna.

Il Lecce dovrebbe scendere in campo con Perucchini in porta; D’Ambrosio, Diniz, Vinetot e Lopez in difesa; Papini e Amodio in mezzo al campo; Ferreira Pinto, Bogliacino e Doumbia a sostegno di Miccoli. Convocati anche Petrachi, Ferrero, Rullo, Sales, Melara, Parafit, Salvi, Beretta e Zigoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mister Lerda scaccia le sirene del mercato. Nel mirino del Lecce c’è L’Aquila

LeccePrima è in caricamento