Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sport

Dopo tre anni riapre la Curva Sud: via libera per il derby contro il Foggia

Il settore fu chiuso nel gennaio del 2013. Allora la media spettatori era di 5mila tra abbonati e paganti, quest'anno è più del doppio

Sullo sfondo, la Curva Sud.

LECCE – La Curva Sud dello stadio di Via del Mare potrebbe essere riaperta già a partire dal derby del 31 ottobre contro il Foggia. Manca l’ufficialità, ma tutte le strade portano alla medesima conclusione. A partire dalle dichiarazioni telefoniche alla trasmissione Piazza Giallorossa da parte del vice presidente del club, Corrado Liguori.

Il settore è chiuso dal gennaio del 2013 quando la Commissione provinciale di vigilanza approvò la proprosta dell’Us Lecce, guidata allora dalla famiglia Tesoro. I 318 abbonati furono trasferiti in Tribuna Centrale Superiore. La squadra giallorossa fino a quel momento della stagione era seguita da una media di 5018 spettatori a partita e la società decise di interdire l’utilizzo della Sud nell’ambito di un piano di contenimento dei costi che ammontavano a circa 12mila euro in tutto per ogni match tra biglietteria, steward e manutenzione.

Rispetto a tre anni addietro la situazione è cambiata notevolmente, alla guida del sodalizio c’è la cordata con Enrico Tundo in testa e il pubblico è molto più numeroso: alle prime quattro partite interne hanno assistito circa 12mila spettatori.

La riapertura della Sud darà la possibilità ai tifosi di acquistare i biglietti più economici disponibili, considerando che i posti della Curva Nord sono già quasi tutti riservati agli abbonati. Molto dipende dal rendimento dell’undici di mister Pasquale Padalino: è chiaro che con un campionato di vertice, come quello che i giallorossi stanno facendo, la disponibilità di un settore così capiente può avere un senso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo tre anni riapre la Curva Sud: via libera per il derby contro il Foggia

LeccePrima è in caricamento