Talento bulgaro garantito Udinese. Per Vutov un'occasione importante

Ha compiuto da poco 20 anni e la scorsa stagione si è ben comportato nel Cosenza, dove era in prestito. Per questo il direttore sportivo Meluso lo ha voluto

Vutov è il primo, da sinistra.

LECCE – E’ arrivato in Italia grazie all’Udinese, una squadra che da almeno 15 anni costruisce le sue fortune grazie alla programmazione e alla rete di talent scout con la quale riesce ad anticipare le operazioni di altri club, anche più blasonati.

Antonio Vutov, 20 anni e un mese, ha scaldato i motori lo scorso anno a Cosenza, dove si è fatto notare dal direttore sportivo Mauro Meluso, intanto diventato responsabile del mercato del Lecce. Il giovane bulgaro, dal ritiro dei giallorossi a Cotronei ha commentato i primi giorni trascorsi con i nuovi compagni:

“L’altro giorno siamo stati impegnati nella prima gara amichevole. Mi sono trovato molto bene negli schemi di mister Padalino. A me piace il sistema di gioco con cui abbiamo affrontato questo primo test. Sono un esterno d’attacco, il mio piede è il sinistro.

Non sembra mancargli l’umiltà, dote essenziale per chi vuole raggiungere certi traguardi: “Rivolgo le mie attenzioni sulle cose in cui devo migliorare e un calciatore di 20 anni deve migliorare in tutti gli aspetti. Ho fatto tutta la trafila nelle Nazionali giovanili della Bulgaria e questa esperienza in giallorosso mi darà l’opportunità di confermarmi nell’Under 21”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine un accenno ad un calciatore, suo connazionale, che nel Salento è arrivato ancora minorenne, per poi esordire in prima squadra e proseguire in una carriera ad alti livelli, Valeri Bojinov: “Lo conosco – ha chiosato Vutov -, ci siamo incontrati un paio di volte. So che lui è cresciuto nel settore giovanile del Lecce e ha sempre parlato bene di Lecce e del Lecce”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento