Basket, esordio amaro per la Lupa Lecce. A Ruvo finisce 68-66

Venti minuti di grande intensità non sono bastati. La Lupa Lecce ha incassato la prima sconfitta a Ruvo per 68-66 ed è partita con l’handicap in occasione dell’esordio nel campionato di Serie C Silver

Venti minuti di grande intensità non sono bastati. La Lupa Lecce ha incassato la prima sconfitta a Ruvo per 68-66 ed è partita con l’handicap in occasione dell’esordio nel campionato di Serie C Silver. I ragazzi di coach Bray hanno ciccato l’approccio alla gara concedendo spazi ai padroni di casa sin dalle prime battute della partita, che si è giocata ieri pomeriggio sul parquet del PalaColombo.

L’ottima prestazione di Michele Colella e i 29 punti messi a referto da capitan Mocavero sono serviti a tenere in bilico il risultato sino ai secondi finali del quarto periodo dopo una rimonta che è mancata dell’ultimo acuto, il guizzo decisivo che avrebbe permesso ai giallorossi di portare a casa una vittoria sensazionale. Nei primi due quarti la Lupa ha subito la fisicità e la velocità degli uomini di coach Gatta palesando un atteggiamento sbagliato in fase difensiva.

Un trend negativo durato sino al cambio campo e suffragato da un attacco poco incisivo che ha consentito ai locali di allargare la forbice sino al +16 in alcuni frangenti. Sotto di 14 alla pausa lunga, nel terzo periodo i lupi sono riusciti ad alzare il livello giocando alla pari con Ruvo, come dimostrato dal parziale di 19-19 sulla sirena del terzo quarto. Il quarto periodo è stato invece tutto di marca giallorossa. Mocavero e compagni hanno cominciato a difendere con veemenza e grande acume tattico recuperando ben 12 punti agli avversari. Una palla persa a cinque secondi dalla fine non ha permesso ai lupi di completare una remuntada che avrebbe avuto dell’incredibile. “Purtroppo non è bastato giocare bene negli ultimi due quarti.

La partita l’abbiamo persa prima – spiega con amarezza coach Bray a fine gara -. Abbiamo inseguito per tutta la gara perché abbiamo sbagliato l’approccio. Complessivamente Ruvo ha meritato di vincere. Abbiamo perso tanti confronti a rimbalzo anche per via dei 2.12 del loro centro lituano. Nei cinque minuti finali Ruvo ha avuto un calo fisico e siamo riusciti ad accorciare il gap sul tabellone luminoso dando vita ad un finale emozionante”.

Anche il Ds Tonino Fiorentino ha esternato il suo pensiero a margine della partita: “E’ stata una Lupa Lecce dai due volti. Adesso dobbiamo rimetterci a lavorare a testa bassa per conquistare i primi due punti nel prossimo turno contro Altamura davanti al nostro pubblico”. RUVO 68 - LECCE 66 Ruvo: Arnicella, Mascoli 6, Gatta C, Gatta A 5, Pasculli, Mazzilli 4, Serino 14, Sabeckis 7, Kimantas 9, Preite 13, Grimaldi 10. Coach Gatta F. Lupa Lecce: Longo 6, Quaranta, Paiano 4, Colella 11, Zezza, Rizzato, Sirena 7, Caloia 4, Lasorte 3, Mocavero 29, Passante, Ferilli G. 2. Coach Bray T. Parziali: 23-13/15-11/ 19-19/11-23 Arbitri: Marsiglia e Farina.

COMUNICATO STAMPA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

  • Il giallo del piccolo Mauro: ascoltati per ore i genitori in una località segreta

Torna su
LeccePrima è in caricamento