menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gabriel assapora già la sfida in casa Inter. "Attesi da una stagione dura"

Il portiere giallorosso Gabriel, ex Milan, pensa al campionato di serie A e alla prima partita contro l'Inter: "Dovremo fare la partita della vita"

A poco più di tre settimane dall’inizio del campionato, il Lecce continua la preparazione in terra salentina, dopo il ritiro in Trentino. Tra i nuovi arrivati, il portiere brasiliano Gabriel Vasconcelos, nella passata stagione al Perugia.

“Sono stato accolto benissimo – afferma –  il gruppo è importante ed è tra i fattori che ti permettono di vincere un campionato. Siamo molto uniti e compatti. Abbiamo lavorato sodo durante il ritiro, puntando sulla qualità più che sulla quantità”.

“Nell’ultima amichevole col Frosinone – prosegue - ci siamo confrontati con ex giocatori di serie A. E’ stato un buon test per noi. In queste settimane, prima dell'inizio del campionato, siamo a totale disposizione del mister per continuare a crescere ancora, soprattutto per migliorare a livello tattico e tecnico. La preparazione prosegue bene e il nostro allenatore ci spinge sempre a fare il massimo. Per un calciatore, questo, è davvero importante”. 

Gabriel è rimasto colpito dal calore della tifoseria giallorossa presente durante l'amichevole a Trento.  “Ci servirà il supporto e l'appoggio dei nostri tifosi che ci daranno la carica e lo stimolo per affrontare un campionato che sarà difficilissimo. E' stato molto bello vederli a Trento”.

La prima partita  del Lecce  sarà in casa dell’Inter, per il posticipo di lunedì 26 agosto, alle 20,45. Per Gabriel, ex Milan, sarà un po’ come affrontare un derby. “Ma ora sono al Lecce e so che il derby è contro il Bari, che però gioca in C. Contro l'Inter ci aspetta una partita  durissima, dovremo fare qualcosa di straordinario. Il Meazza comunque è uno stadio bellissimo, quando entri senti un’atmosfera particolare, per noi sarà stimolante”.

“Il ruolo del portiere – conclude - è molto importante e io cercherò di dare il meglio. Non significa solo difendere una porta, ma lavorare in squadra. Ognuno di noi cercherà di dare il meglio, in qualsiasi ruolo, in campo e fuori campo, per il bene del Lecce. Dobbiamo sempre dare qualcosa in più”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento