Sport

Il calcio per ricostruire una chiesa e ricordare la figura di Giovanni Paolo II

Un quadrangolare dal respiro "internazionale" nel segno del papa polacco e con la volontà di raccogliere fondi per la vecchia chiesa dell'Assunta: al torneo sindaci di Italia, Sudtirolo, Polonia e una rappresentativa del Vaticano

@TM News/Infophoto

CARMIANO - Un quadrangolare di calcio dal respiro internazionale, nel nome di Giovanni Paolo II e con la finalità di ricostruire la chiesa dell'Assunta: sabato, a Carmiano, lo sport diventa occasione di incontro e di buone finalità, con l'incontro tra i sindaci di Italia, Sudtirolo e Polonia, e una rappresentativa della Città del Vaticano, tutti protagonisti della manifestazione.

Nel percorso di canonizzazione di Papa Giovanni Paolo II il sindaco di Carmiano, Giancarlo Mazzotta, ideatore ed organizzatore del torneo, ha voluto creare un evento unendo il calcio, potente veicolo di fratellanza (non a caso l'internazionalità del torneo e proprie queste specifiche “nazionali”) alla solidarietà.

Il quadrangolare è volto a raccogliere fondi per la realizzazione di una chiesa all'interno del cimitero di Carmiano: una ricostruzione della vecchia Chiesa dell'Assunta del paese salentino che una “mano irrispettosa” demolì nel 1962. “La scelta di destinare il ricavato di questa manifestazione a tale scopo – dichiara Mazzotta - nasce nella consapevolezza di poter perseguire, in uno, molteplici obiettivi".

"Considerato il ruolo importantissimo che recitano oggi le parrocchie nella nostra comunità - prosegue -, promuovere e sostenere l'opera di servizio che svolgono diventa una priorità. Al calcio a questo affascinante sport di squadra, affidiamo il nostro messaggio di fratellanza per rendere questa un'esperienza unica dove l'aspetto umano della condivisione e dell'amicizia risultano prioritari rispetto al risultato sul campo”.

L'evento di sabato sarà inoltre l'occasione per un altro momento importante: l'intitolazione a Papa Giovanni Paolo II di una nuova rotatoria (ex Piazzale Pisa), uno dei punti nevralgici di Carmiano, luogo in passato di incidenti mortali. Un busto in marmo raffigurante il Papa sarà posizionato in loco come una sorta di vedetta a protezione di quel luogo.

Poi sarà l'agonismo a fare da padrone quando il Centro Sportivo “Paradise” di Via Copertino a Carmiano diventerà teatro delle partite che porteranno poi al vincitore del quadrangolare. La Nis, accompagnata dai massofisioterapisti dell’istituto Enrico Fermi di Perugia sarà agguerrita: le squadre avversarie sono “vecchie conoscenze” dei primi cittadini e sanno che tutte punteranno alla vittoria.

Nel pomeriggio poi le rappresentative saranno ospitate presso la sala consiliare del Comune di Carmiano dove, oltre ai saluti di benvenuto da parte della comunità e al consiglio comunale monotematico dedicato alla manifestazione, si svolgeranno le premiazioni del quadrangolare. Una giornata, quindi, ricca non solo di eventi ma anche di significati che lasceranno sicuramente un ricordo profondo a tutti i partecipanti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il calcio per ricostruire una chiesa e ricordare la figura di Giovanni Paolo II

LeccePrima è in caricamento