Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

“La fede non retrocede”. Appello al popolo giallorosso per la prima ufficiale

Dopo la decisione della Commissione disciplinare, le associazioni “Salento giallorosso”, “Noi Lecce”, “Lecce in azione” chiedono l’adunata dei veri tifosi per la sfida del 12 agosto contro il Chieti: “Mobilitazione di massa”

LECCE – “Tutto come previsto, o quasi”. Commentano così le associazioni “Noi Lecce”, “Lecce in azione” e “Salento Giallorosso”, la decisione della Commissione disciplinare di retrocedere l’U.S. Lecce in Lega Pro. Una decisione che suscita rabbia e “comprensibile preoccupazione” in quanti hanno a cuore le sorti della società giallorossa, ma che è stata accolta con grande dignità dall’ambiente: “Una sentenza di primo grado che, nonostante appaia inattaccabile sotto il punto di vista processuale – specificano in una nota -, si presta anche a ben altre considerazioni se rapportata alle altre sanzioni inflitte a soggetti e club pur coinvolti nello scandalo del calcio scommesse”.

“Tale decisione che sprofonda l’U.S. Lecce in una posizione grave e squallida – proseguono -, comune tuttavia a tutto sistema-calcio italiano, dà la sensazione che si voglia far pagare il conto ai ‘pesci piccoli’, ossia i più deboli, contro cui è più facile infierire pur di trovare un capro espiatorio che risponda non solo dei propri errori, ma anche dei mali che hanno reso il movimento calcistico italiano un baraccone poco credibile e sempre più in crisi d’identità, volto esclusivamente al business”.

Le associazioni “Noi Lecce”, “Lecce in Azione” e “Salento GialloRosso” congiuntamente, come si conviene in momenti tanto delicati, invitano tutti i veri tifosi giallorossi ad una mobilitazione di massa e a stringersi intorno alla nostra squadra dimostrando tutto l’attaccamento ed il calore di cui sono storicamente capaci. L’occasione la si avrà domenica sera allo stadio di “Via del Mare” con la prima gara ufficiale della stagione in Coppa Italia contro il Chieti delle ore 20,45.

“Lo stadio – recitano - dovrà essere un catino ribollente di tifo e colore, in cui la voce del popolo giallorosso possa urlare tutta la sua indignazione, ma non rassegnazione, mostrando con orgoglio che ‘La fede non retrocede’”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“La fede non retrocede”. Appello al popolo giallorosso per la prima ufficiale

LeccePrima è in caricamento