Sport

Tutte le big già davanti. Per il Lecce arriva l'occasione del sorpasso

Dopo sei giornate, confermati i pronostici della vigilia. Con Foggia, anche Matera e Juve Stabia impressionano per qualità e solidità

Mister Pasquale Padalino a Siracusa (foto Chilla).

LECCE – Dopo sei giornate, il campionato pare aver assunto un profilo già abbastanza netto: il gruppo delle pretendenti è già lì, più o meno compatto, a menare le danze.

Dai 18 punti del Foggia ai 13 della Juve Stabia, con il Lecce a 16 e il Matera a 15, ci sono tutte le reali pretendenti al salto di categoria. Cosenza e Casertana, a 10, sono le outsider.

Alla capolista va dato atto di aver superato con brillantezza il trauma dell’allontanamento di De Zerbi e il disagio di giocare in casa a porte chiuse (manca ancora una delle quattro giornate da scontare). I campani, bravi ma anche agevolati dalla superiorità numerica hanno rimesso in sesto una partita che stava per sfuggirgli di mano, con il Fondi avanti di due lunghezze mentre il Matera, che ha surclassato il Francavilla Fontana, si dimostra più forte di quanto già non apparisse alla vigilia.

Il Lecce di mister Padalino domenica sera contro la Reggina ha l’opportunità di guadagnare il primo posto, complice lo scontro diretto proprio tra Matera e Foggia (si giocherà nel pomeriggio). Intanto può tenersi ben stretto i tre punti conquistati in terra siciliana, nient’affatto scontati alla luce delle condizioni del terreno di gioco.

L’inserimento di Doumbia e Persano per Pacilli e Caturano dal primo minuto ha destato perplessità, ma la scelta si è rivelata corretta perché ha consentito ai giallorossi di aumentare la pressione offensiva – con l’ingresso dei due inizialmente esclusi – quando gli avversari hanno dovuto per forza di cose allentare il ritmo dell’aggressività che avevano dimostrato nel primo tempo. Del resto, in mancanza di un centravanti dalla caratteristiche simili a quelle di Caturano, concedere un tempo di riposo all’attaccante napoletano è quasi doveroso.

Certo Padalino ha corso dei pericoli così facendo, ma il suo si è rivelato un rischio calcolato e il suo merito si rivela dunque quello di attingere alla rosa della quale evidentemente si fida per intero. L’altro “esperimento”, quello di Drudi schierato come laterale destro al posto di Vitofrancesco, non ha creato particolari scompensi, ma ha consentito il rientro di Giosa accanto a Cosenza dopo due turni di riposo all’ex capitano del Como. E anche questa scelta può essere letta in funzione di un terreno particolarmente ostico.

La trasferta a Siracusa, infine, ha confermato anche l’eccellente stato di forma di Marco Bleve, da considerarsi oggi a tutti gli effetti il titolare. 

Risultati sesta giornata: Catania-Akragas 0 a 1; Fidelis Andria-Melfi 1 a 0; Foggia-Taranto 2 a 0; U.Fondi-Juve Stabia 2 a 2; Reggina-Cosenza 0 a 0; Paganese-Monopoli 0 a 2; Vibonese-Casertana 0 a 1; Catanzaro-Messina 0 a 1; V.Francavilla-Matera 1 a 4; Siracusa-Lecce 0 a 2.

Classifica: Foggia 18; Lecce 16; Matera 15; J.Stabia 13; Cosenza e Casertana 10; Monopoli, Taranto e Akragas 8; U.Fondi, Reggina, Andria e Messina 7; V.Francavilla e Vibonese 4; Paganese, Melfi, Catanzaro 3; Siracusa 2; Catania -1.

Prossimo turno: Akragas-Catanzaro; Melfi-Siracusa; Messina-Paganese; Monopoli-U.Fondi; Matera-Foggia; Cosenza-V.Francavilla; Casertana-F.Andria; Juve Stabia-Vibonese; Lecce-Reggina; Taranto-Catania.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutte le big già davanti. Per il Lecce arriva l'occasione del sorpasso

LeccePrima è in caricamento