Mercoledì, 4 Agosto 2021
Sport

Un calcio oltre le sbarre. Il Lecce abbraccia i suoi tifosi detenuti in carcere

Lunedì mattina iniziativà di solidarietà: una rappresentanza di calciatori si recherà nel carcere di Borgo San Nicola. Prima operazione in entrata per il club salentino. Giuseppe Abruzzese, oggi 33enne, torna a vestire la maglia giallorossa

Il carcere a Borgo San Nicola.

LECCE – Il club di Piazza Mazzini ha definito un’iniziativa di solidarietà insieme al direttore del carcere di Lecce, Antonio Fullone. Anche a Borgo San Nicola infatti, ci sono tanti sostenitori della squadra salentina e lunedì, alle 11.30, una rappresentanza di calciatori sarà nel penitenziario per far visita ai detenuti. 

Intanto è stata conclusa la prima operazione in entrata per il Lecce in questa finestra invernale di mercato. E’ stato infatti acquistato a titolo definitivo dal Crotone il cartellino di Giuseppe Abruzzese. Il difensore originario di Andria, torna così a vestire la maglia giallorossa che ha già indossato dal 2002 al 2005. Ha firmato fino a giugno 2016.

Dopo aver lasciato il Salento, il centrale, che può anche giocare come laterale sinistro, ha militato nell’Avellino, nella Triestina, nel Grosseto e nel Crotone. L’arrivo di Abruzzese puntella un reparto che con mister Lerda e con l’inserimento di Lopez ha trovato una buona tenuta. E’ quasi scontato che a questo punto Ferrero, fino ad oggi poco impiegato, venga ceduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un calcio oltre le sbarre. Il Lecce abbraccia i suoi tifosi detenuti in carcere

LeccePrima è in caricamento