Moscardelli punta al rientro dal primo minuto: "Da subito propositivi"

L'attaccante, che a Monopoli ha giocato solo la parte finale della gara, ha smaltito anche la contusione al ginocchio rimediata in un contrasto

Moscardelli nella gara di Monopoli.

LECCE - Davide Moscardelli è pronto a tornare in campo dal primo minuto dopo essersi accomodato in panchina nella gara di Monopoli, di cui ha giocato solo la parte finale. L'attaccante del Lecce ha smaltito anche la contusione rimediata al ginocchio durante un contrasto con un avversario che in un primo momento aveva fatto temere qualcosa di peggio. 

A otto partite dal termine della stagione regolare e con un punto da recuperare rispetto al Benevento, il centravanti giallorosso cerca di tenere lontana la eco delle polemiche sul derby campano con la Casertana, finito in goleada per la capolista. "Meglio un 6 a 0 in un partita che sei 1 a 0", così Moscardelli ha intelligentemente glissato: "A noi deve interessare solo il campo, è un momento troppo delicato e sappiamo che dipende tutto da noi". 

Lunedì sera il Lecce affronterà il Catanzaro e i giallorossi non perdono proprio dal giorno della trasferta in terra calabrese dove mister Braglia, che rientra dalla squalifica di due turni, assistette a una delle più scialbe prestazioni della sua gestione: "Dobbiamo partire subito forti, dimostrarci positivi e propositivi perché quando abbiamo l'atteggiamento giusto facciamo sempre risultato", ha detto Moscardelli che ha poi aggiunto di gradire il fatto che si giochi conoscendo il risultato delle altre squadre, circostanza che si ripeterà anche nel prossimo turno perché i giallorossi affronteranno il Cosenza sabato 26 marzo, mentre tutti gli altri match della 28esima giornata si disputeranno tra mercoledì e giovedì. 

Visita in carcere.

Il Lecce effettuerà un allenamento domani e la rifinitura domenica. Entrambe le sedute saranno a porte chiuse: in quella odierna Sowe ha lavorato a parte. In mattinata una decina di componenti della rosa, assieme al team manager Claudio Vino e al presidente onorario Saverio Sticchi Damiani hanno partecipato ad un incontro con i detenuti del carcere di Borgo San Nicola nell'ambito di un'iniziativa promossa dalla Provincia dei frati minori.

La morte di Gaucho Toffoli.

A San Paolo del Brasile è morto Luis Carlos Toffoli, detto Gaucho. L'ex calciatore è deceduto a 52 anni per un tumore alla prostata. Vestì la maglia del Lecce per poche giornate nel campionato 1993-1994. Giunto nel campionato italiano con le credenziali di un giocatore prolifico e di alto livello, non riuscì a dimostrare il suo valore: nell'esordio con la maglia giallorossa si fece parare un rigore, tirato assai male, da Franco Mancini, portiere del Foggia,morto nel 2006 a causa di un infarto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento