Mercoledì, 4 Agosto 2021
Sport

Il sindaco Perrone: "Giovanni, Rico e Pierandrea, grazie per quanto avete dato"

Sulla trattativa che sancisce il passaggio definitivo della proprietà dell'Unione sportiva Lecce a Tesoro non poteva certo mancare il commento del primo cittadino, che rivolge un accorato messaggio alla famiglia Semeraro

 

LECCE - Sulla trattativa che sancisce il passaggio della proprietà dell'Unione sportiva Lecce, non poteva certo mancare il commento del sindaco di Lecce Paolo Perrone, il quale ha rivolto un accorato messaggio a Giovanni Semeraro e ai figli Rico e Pierandrea. “Nel momento del commiato dal mondo del calcio - si legge in una nota - mi sembra doveroso rendere onore e merito alla famiglia Semeraro per quanto ha dato a questa città e all’intero territorio, guidando, per diciotto lunghi anni, una società gloriosa come quella del Lecce".

"Giovanni, Rico e Pierandrea hanno contribuito a scrivere pagine bellissime della storia giallorossa - aggiunge - regalando ai tifosi emozioni uniche. Ricordo ancora quando nel 1994 Giovanni decise di prender in mano le redini della società. In appena due anni riuscì a riportare i giallorossi dagli inferi della serie C al palcoscenico dorato della serie A. Un salto doppio che accese d’entusiasmo i sostenitori salentini. Poi l’immancabile saliscendi tra A e B, sempre a testa alta, mostrando la fierezza e l’orgoglio di un territorio e di una tifoseria che non hanno eguali. Ma non  solo. Dobbiamo ringraziare la famiglia Semeraro - continua il primo cittadino - anche per l’oculatezza della sua gestione societaria, tanto da far diventare Lecce un modello da seguire. Un club moderno che ha saputo sempre destreggiarsi nei vicoli della generale crisi economica affidandosi ai giovani in campo, facendo leva sul marketing e tenendo costantemente d’occhio gli equilibri del bilancio".

"Per tutte queste ragioni - conclude Perrone - non possiamo che essere grati alla famiglia Semeraro e salutare con soddisfazione il passaggio di testimone all’interno della società con l’avvento dell’imprenditore Savino Tesoro. Con l’auspicio, ovviamente, che il calcio resti un vero e proprio spot per l’intero Salento”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Perrone: "Giovanni, Rico e Pierandrea, grazie per quanto avete dato"

LeccePrima è in caricamento