Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Rugby, Svicat chiude stagione amara battendo in casa il Padua Ragusa

Poco dopo il triplice fischio è poi arrivato puntuale il commento polemico del patron Camilli che ha ribadito la volontà di convocare a breve una conferenza stampa "per far conoscere a tutti quello che ci è accaduto quest'anno”

LECCE – Con la Svicat Rugby Asd ormai già retrocessa e il patron Fabrizio Camilli sul piede di guerra per presunti torti subiti nell’arco della stagione, tanto da aver ribadito anche oggi di voler convocare a breve una conferenza stampa per illustrare in modo più chiaro il suo punto di vista e svelare eventuali retroscena, la stagione si chiude comunque con la piccola soddisfazione di una vittoria netta davanti al pubblico di casa contro i siciliano del Padua Ragusa.

I salentini sono partiti subito all’arrembaggio: sono stati sufficienti pochi minuti di studio, prima di trovare i punti deboli avversari e affondare il colpo più volte. Prima meta di giornata grazie a una bella progressione di Fabio Pagliara, con Peens trova i pali, fissando il parziale sul 7-0.

Gli evergreen hanno tenuto costantemente in mano il pallino del gioco, nonostante qualche reazione avversaria, dettando i ritmi e, poco prima della metà del primo tempo, trovando anche la seconda meta grazie a un acuto di Dario Panaro, abile a chiudere un’incisiva iniziativa del pacchetto di mischia. Coach Peens non ha trovato in questo caso i pali, con punteggio quindi fermo sul 12-0.

La ripresa si è aperta sulla scorta della prima frazione, con la Svicat a macinare gioco e a guadagnare metri. Poco prima del 50', terza meta di giornata con Simone Rapanà che è stato il più lesto di tutti a togliere il pallone dalla rolling maul prima di consentire alla sua squadra di raggiungere il 19-0.

I siciliani, con orgoglio, si sono riversati in avanti ma, è stata ancora la Svicat a trovare la quarta meta grazie a Davide Signore. Sul 24-0 i padroni di casa hanno operato tutti i cambi a disposizione per consentire anche a chi ha giocato meno durante la stagione di aggiungere minuti nelle proprie gambe. Poco prima della fine, l'acuto del Ragusa, per un risultato finale fissato sul 24-7.

Poco dopo il triplice fischio è poi arrivato puntuale il commento di Camilli: “Risultato giusto che rispecchia con esattezza i reali valori espressi sul terreno di gioco. Voglio ringraziare tutti i miei ragazzi per aver messo il cuore in una stagione difficile”, ha aggiunto. “Questo campionato si chiude così ma, come già detto in altre occasioni, convocherò a breve una conferenza stampa per far conoscere a tutti quello che ci è accaduto quest'anno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby, Svicat chiude stagione amara battendo in casa il Padua Ragusa

LeccePrima è in caricamento