menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della conferenza di presentazione

Un momento della conferenza di presentazione

“Run with the foxes”, podisti in marcia ad Otranto per la solidarietà

Nella città dei Martiri, torna la mezza maratona domenica 11 marzo, organizzata dal Comune in collaborazione con l’associazione sportiva “Grecìa Salentina” e il 32° Gruppo radar dell’Aeronautica militare. Ricavato in beneficenza

OTRANTO - Domenica 11 marzo, il Comune di Otranto, in collaborazione con l’associazione sportiva dilettantistica “Grecìa Salentina” di Martano e il 32° Gruppo radar dell’Aeronautica militare di Otranto, organizzano la manifestazione podistica “Run with the foxes” a carattere regionale sulla distanza di 10 km. La gara è riservata agli atleti delle categorie assoluti, amatori, masters maschili e femminili, valida, inoltre, come “Trofeo nazionale dell'Aeronautica militare”.

Il programma prevede alle ore 8 il raduno sul Lungomare degli Eroi (nei pressi del monumento ai caduti) e alle 9.30, la partenza degli atleti. Il comandante del 32° Gram, il tenente colonnello Maurizio Marozzi, nel corso della conferenza di presentazione, ha sottolineato come alla base della partecipazione di molti non vi sia solo l’intento agonistico, ma l’“assoluta certezza di veicolare i nobili valori della solidarietà e dell’impegno sociale”. L’intero ricavato sarà devoluto al reparto di onco-ematologia pediatrica dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

Marozzi ha ringraziato nel suo intervento la Regione Puglia, la Provincia di Lecce, il Comune di Otranto, il generale di squadra aerea Tiziano Tosi, la Federazione italiana atletica leggera, il presidente dell’associazione sportiva “Grecìa Salentina”, Donato Zacheo, gli uomini della Protezione civile, le forze dell’ordine impegnate, gli sponsor e le aziende salentine che hanno supportato l’organizzazione dell’evento, il professor Maurizio Sambati, dirigente dell’istituto professionale statale dei servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera (Ipsseoa) e agli alunni.

Il sindaco Luciano Cariddi ha evidenziato come la mezza maratona “Terra d’Otranto” rappresenti uno degli appuntamenti sportivi più attesi in città: “Un’iniziativa – ha chiarito - che ha saputo coinvolgere le istituzioni, le associazioni di volontariato, gli sponsor e, soprattutto, tanti atleti che vi partecipano con entusiasmo e passione”.

“Questa manifestazione – ha proseguito - riveste  per noi un interesse particolare certamente per il valore rappresentato dallo spirito sportivo che trasmette, ma anche perché sa coniugare ad una giornata di sport, vissuta insieme, tra le vie e le piazze di Otranto, una utile occasione di solidarietà a favore di quanti hanno bisogno di un aiuto, devolvendo loro i contributi raccolti”.

In questo senso, per Cariddi, la mezza maratona “Terra d’Otranto” diviene “veicolo di valori fondamentali nella vita”, quali “l’impegno, la determinazione, la passione, la solidarietà”: “Per questo – ha concluso - mi auguro che la buona riuscita dell’iniziativa venga testimoniata da una numerosa partecipazione di sportivi che saremo felici di poter ospitare”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tregua domenicale, 584 i casi positivi. Lopalco "sfiduciato" dalla Lega

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento