Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sport

Un fermo allo stadio, ma nessun incidente fra tifosi

Un fermo è stato compiuto allo stadio di "Via del Mare" di Lecce. Un 25enne brindisino sorpreso a fare il "saluto romano". Pomeriggio comunque tranquillo e nessun contatto fra le tifoserie

viadelmare-5

Un fermo è stato compiuto allo stadio di "Via del Mare" di Lecce. L'episodio riguarda un brindisino 25enne, che è stato condotto presso gli uffici della polizia di Lecce dopo essere stato notato effettuare il gesto del saluto romano durante l'inno nazionale. Nessun incidente si è verificato nelle ore precedenti la gara di questa sera. Di fronte le due nazionali nell'ambito delle fasi di qualificazione al mondiale 2010 in Sudafrica.

Il servizio d'ordine coordinato dalla questura di Lecce non ha ravvisato situazioni di tensione. I cancelli del "Via del Mare" - per motivi di sicurezza - sono stati aperti intorno alle 17, circa quattro ore prima rispetto al fischio d'inizio della gara (fissato per le 20,50) e con un'ora d'anticipo rispetto a quanto precedentemente stabilito. Scarso afflusso al momento dell'apertura degli ingressi, per il filtraggio ed il controllo ai tornelli. Il grosso del pubblico ha iniziato ad incamminarsi verso lo stadio intorno alle 18,30. Non solo salentini: sono stati notati tifosi in città diversi sostenitori degli azzurri provenienti da varie zone del Centro-Sud Italia. Colorita presenza di qualche centinaio di sostenitori montenegrini.

Nel pomeriggio il grosso del gruppo si è concentrato fra le due piazze principali di Lecce, piazza Mazzini e piazza Sant'Oronzo. Sciarpe e qualche striscione hanno fatto la loro comparsa per qualche minuto anche nell'anfiteatro romano. Qualche ignoto ha invece appeso uno striscione di contestazione nei confronti di Marcello Lippi e inneggiante a Zeman su un ponte della Lecce-San Cataldo, subito rimosso (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=10993). I tifosi montenegrini hanno manifestato pacificamente in attesa di essere instradati allo stadio dalle forze di polizia. Nessun contatto è avvenuto tra le due tifoserie. Poco dopo le 18, la partenza verso lo stadio. Diverse auto, due pullman, un pulmino, scortati dagli agenti. Un elicottero della polizia di Stato ha sorvolato la zona. Quasi tutto esaurito lo stadio. Le due curve completamente piene, così come anche la tribuna centrale. Qualche vuoto nella tribuna Est. I tifosi montenegrini si sono sistemati nei settori loro assegnati: parte nella tribune centrale inferiore e parte nel settore ospiti. I servizi di vigilanza e controllo del territorio predisposti a Lecce e nelle zone adiacenti lo stadio sono iniziati fin dal primo mattino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un fermo allo stadio, ma nessun incidente fra tifosi

LeccePrima è in caricamento