Sport Tuglie

Volley: Italgest Tuglie strapazza Giocoleria Potenza

Finalmente è tornata quella squadra che aveva ottimamente figurato contro Salerno e Trani. Itaglest straripante e determinata

vittoria

ITALGEST VOLLEY TUGLIE - GIOCOLERIA POTENZA 3-0 (25/11-25/23-25/8)
Durata set:17', 25', 17'. Durata tot: 1h 05'

Battute sbagliate: Tuglie 3, Potenza 3
Battute vincenti: Tuglie 2, Potenza 2
Muri: Tuglie 4, Potenza 3

TUGLIE: Antonino, Calò 10, Casalino 5, Isceri 3, Scupola 12, Spano 1, Taurisano 22, Valente 2, Romano (L). NE: Carbone, Cervellera, Fedele, Malorgio (L). All. Scanferlato

POTENZA: Avena 7, Carbonara 4, Di Camillo 1, Di Lucchio 2, Felicetti 7, Sinisi 1, Taddei 6, Santangelo (L). NE: Pontillo, Prete. All. Caliendo

ARBITRI: Gianluca Delvecchio di Foggia e Liborio Percoco di Bari

C'è un detto che recita "a volte ritornano" il quale è molto appropriato a ciò che ha sancito la partita tra Tuglie e Potenza, ovvero finalmente è tornata quella squadra che aveva ottimamente figurato contro Salerno e Trani, quell'Italgest straripante e determinata che nelle prime due giornate ha fatto volare i sogni dei propri sostenitori. Così dopo le luci miste ad ombre del match di una settimana prima vinto al tie-break a Sala Consilina, le tugliesi mettono in campo tutta la loro voglia di vincere ed annichiliscono un Potenza che di fatto ha retto solo nel secondo set. Tuglie in campo con la solita formazione cioè Valeria Spano al palleggio, Ida Taurisano opposta, Monica Casalino ed Annamaria Isceri al centro, Daniela Calò e Neire Scupola a lato, Tiziana Romano libero. Potenza risponde con Katia Sinisi in diagonale con Aurora Avena, coppia di centrali composta da Katia Taddei e Caterina Di Lucchio (che sostituisce l'infortunata Muscillo), Paola Felicetti ed Adriana Carbonara di banda, Marianna Santangelo libero.

La gara parte con un sostanziale equilibrio tra le parti con conseguente fase di studio fino al primo time out tecnico, il quale arriva con il Tuglie in vantaggio 8/6. Al rientro in campo le tugliesi aumentano il ritmo portando il divario dal 10/6 al 13/8; altri tre punti e ci si presenta al secondo tempo regolamentare con il Potenza distanziato di 8 lunghezze. Le lucane riescono a racimolare altre tre lunghezze e raggiungono il 16/11 ma devono adesso fare i conti con il turno in battuta di una sempre più convincente Neire Scupola e, grazie ad un parziale di 9/0, l'Italgest porta a casa il primo set per 25/11.

La Giocoleria non ci sta a subire l'onda d'urto tugliese e nel secondo game entra in campo con maggior quadratura tant'è che dopo pochissimi minuti la squadra locale è in svantaggio 2/6; le salentine restano comunque aggrappate alle giovani avversarie e al primo time out tecnico ci si presenta sul 6/8. Nasce da qui una lotta entusiasmante punto su punto che si risolverà solo sul 24/23 grazie ad un errore in battuta della palleggiatrice potentina Katia Sinisi, che regala il set alle tugliesi.

Nella terza ed ultima frazione di gioco è come se in campo ci fossero solo le padrone di casa, in virtù del fatto che le ospiti appaiono deconcentrate ed ormai demoralizzate. L'Italgest vince 25/8, arricchendosi di fiducia per il prosieguo di questo lungo campionato. A fine partita il tecnico tugliese Claudio Scanferlato dice: "Sapevamo che non era facile battere una squadra come il Potenza, però oggi questo risultato schiacciante dice tutto e per questo si commenta da solo; finalmente abbiamo giocato come sappiamo e da questa partita dobbiamo prendere esempio per continuare a far bene. Ci tengo infine a dare una nota di merito al nostro capitano Daniela Calò che oggi, con la sua ottima prestazione, ha dimostrato in pieno il suo valore".

Le parole di Scanferlato rispecchiano esattamente il match, in cui l'Italgest ha ampiamente meritato il successo sin dalle prime battute, senza mai avere cali di concentrazione che avevano contraddistinto le ultime partite. Oltre alla solita Ida Taurisano poi, autrice stavolta in soli tre set di ben 22 punti, occorre citare i 10 punti della Calò e i 12 della Scupola, entrambe in giornata di grazia. Per quanto concerne il Potenza bisogna dire che questa squadra, per la maggior parte formata da giovani, con le quali lo scorso anno è stato raggiunto il quarto posto, può solo crescere e quindi si capisce che nella gara di Tuglie le lucane hanno dimostrato di che pasta sono fatte solo nel secondo parziale, in cui l'esperta Felicetti ha preso per mano le sue giovani compagne portandole ad un passo dalla vittoria del game. Archiviata questa vittoria, si passa ora a pensare alla prossima partita quando l'Italgest Volley Tuglie andrà, nella giornata di tutti i santi, a far visita ad un Battipaglia in piena crescita.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley: Italgest Tuglie strapazza Giocoleria Potenza

LeccePrima è in caricamento