Sport

Volley: Taviano perde il derby, ma è nei play-off

Taviano torna da Castellana con una sconfitta, addolcita però dalla matematica qualificazione ai play off raggiunta con un turno d'anticipo

Gabriel Chocholak.-3

MATERDOMINIVOLLEY.IT - STILCASA SALENTO D'AMARE TAVIANO 3-0 Parziali: 25-22, 25-20, 25-23) Durata set: 29', 26', 30'. Be: Castellana 14; Taviano 10; bv: Castellana 4; Taviano 2. CASTELLANA: Paolucci 2, Barbone 4, Libraro 10, Sabo 8, Cuda 8, Joel 24, Viva (L), Schifone 0, Tsankov 0. Non entrati: Pascual, Muccio, Mazzarelli. All. Scarduzio. TAVIANO: Romani 2, Stomeo 1, De Giorgi 0, Jago 1, Veloso Pinto 9, Chocholak 16, La Forgia 0, Zanette Mugnaini 7, De Pandis (L), Giosa 3, Moretti 5. Non entrati: Carafa, Rizzo (L). All. Dagioni. Arbitri: Sarchiello - Caltabiano.

Un Pala167 caldissimo ospita il derby di Puglia dell'A2 tra MaterDomini Castellana e Salento d'Amare Taviano. Mister Dagioni recupera in extremis capitan De Giorgi che torna così in cabina di regia nella gara che per i salentini potrebbe significare la certezza della qualificazione ai play off di fine campionato con un turno d'anticipo. Il tecnico dei salentini può contare anche su Jago anche se non al meglio delle condizioni; Castellana invece è alla disperata ricerca di punti pesanti in ottica salvezza. L'avvio di gara è equilibrato con le due squadre che se la giocano punto su punto fino alla prima interruzione tecnica. Taviano conquista un piccolo vantaggio ma Castellana reagisce e riesce a riequilibrare il parziale con un break targato Cuda, passando dall'8 a 10 per i salentini al 16-14 in proprio favore.

I baresi prendono in mano le redini della prima frazione e mantengono un vantaggio di due - tre punti per il resto del set fino a quando Mauricio Zanette mette a terra il punto numero 22 di Taviano obbligando coach Scarduzio al time out. Un errore in battuta proprio dello stesso Zanette regala però il set point che i padroni di casa sfruttano a dovere chiudendo così il primo parziale sul 25-22.

L'equilibrio regna sovrano anche in avvio di secondo parziale. I padroni di casa però sembrano più determinati e pian pianino maturano e conservano un costante vantaggio di uno - due punti. Cuda e compagni non concedono molto a Taviano e il copione non cambia: sempre avanti Castellana (20-18). Taviano prova a reagire ma Castellana sbaglia pochissimo e continua a mettere in seria difficoltà De Pandis e compagni. Un errore di Zanette regala alla MaterDomini il punto numero 24 che, con Taviano fermo a 19, significa set ball. Un altro errore in attacco, questa volta di Pinto porta il punteggio sul 25-20 e Castellana avanti di due set.

L'avvio del terzo parziale offre lo stesso canovaccio dei primi due, con un sostanziale equilibrio nel punteggio, almeno nella fase iniziale. Le due squadre si affrontano a viso aperto, con Castellana che riesce ad avere la meglio e ad allungare nel punteggio portandosi avanti di due punti sul 10-8. I padroni di casa insistono senza lasciare nulla agli ospiti che soffrono molto sugli attacchi baresi. Il massimo vantaggio di Castellana si configura a cavallo della seconda sosta tecnica, quando i ragazzi di Scarduzio vanno avanti di ben cinque punti, sul 16-11. Vantaggio che si mantiene costante: Castellana è concentrata e gestisce la partita con una certa autorità. Una schiacciata vincente di Cocholak accorcia il punteggio sul 21-18, ma Castellana riprende immediatamente la corsa spedita e ritorna avanti di quattro sul 22-18. Cocholak riporta in corsa Taviano; ma proprio da un suo errore al servizio giunge il match point per la Mater, sciupato da un'infrazione di seconda linea di Joel. Il servizio out di Zanette chiude il match, sul 25-23 per la MaterDomini Castellana. Taviano torna da Castellana con una sconfitta, addolcita però dalla matematica qualificazione ai play off raggiunta con un turno d'anticipo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley: Taviano perde il derby, ma è nei play-off

LeccePrima è in caricamento