Notizie da Gallipoli

Controlli ad “alto impatto” a Gallipoli: denuncia e ispezioni nei locali

Le verifiche da parte del commissariato soprattutto nella zona di Baia Verde, luogo della movida giovanile. Nella casa del 18enne deferito per droga, trovati altri nove coinquilini: controlli sul contratto di locazione

La polizia presidia il porto.

GALLIPOLI – Controlli ad “alto impatto” a Gallipoli: una denuncia per droga, sigilli riapposti a uno stabilimento balneare e sottoposta a verifica anche un’area privata usata da cittadini senza fissa dimora (sospetta area di spaccio). Gli agenti del commissariato locale, guidati dal vicequestore Monica Sammati, hanno eseguito delle ispezioni anche in vista della festa in onore di Santa Cristina. Durante lo scorso week-end, infatti, i poliziotti e i colleghi del Reparto prevenzione crimine hanno setacciato la zona di Baia Verde, luogo della movida gallipolina.

foto 2-20-2Un 18enne napoletano è stato deferito per spaccio di stupefacenti: è stato sorpreso a fumare uno spinello e, alla vista della volante, si è subito rifugiato in un appartamento del posto. Il personale del commissariato è entrato nell’edificio per effettuare una perquisizione. In alcuni vasetti in vetro, riposti nei cassetti della cucina, sono spuntati 70 grammi di marijuana. Oltre al 18enne, gli agenti hanno sorpreso anche altri nove giovani, tutti coinquilini. Stanno pertanto procedendo con un controllo anche sul contratto d’affitto per quella casa di villeggiatura in via Chiesa.

Ispezioni nei locali e nel lido riapposti i sigilli (tolti da qualcuno)

Sono due, inoltre, le ispezioni in altrettanti locali da ballo del litorale ionico, i cui titolari sono stati sanzionati per averli aperti nonostante non avessero regolare licenza amministrativa e per aver abusivamente svolto attività di intrattenimento senza aver osservato le prescrizioni dell’autorità a tutela dell’incolumità pubblica.

Un ulteriore controllo è stato anche esteso a un’area usata come parcheggio per i veicoli.  In un altro stabilimento balneare di Baia Verde, invece, gli agenti hanno rimesso i sigilli, tolti da ignoti. Sono quelli apposti al Lido Zen che era era sottoposto a sequestro in precedenza, dall'inverno scorso, per occupazione abusiva di demanio marittimo. I poliziotti gallipolii hanno anche ispezionato un’area privata, a ridosso delle dune costiere, nel corso degli anni usata da un gruppo di cittadini senza fissa dimora e, in alcune occasioni, anche come nascondiglio di droga e armi. Sul posto, gli agenti hanno rinvenuto delle bustine vuote, di quelle tipicamente usate per lo spaccio di droga.

Il video: in centinaia sottoposti ai controlli

L’area è stata consegnata ai proprietari che hanno ripristinato la rete di recinzione divelta da ignoti. Infine, in occasione dei festeggiamenti in onore di Santa Cristina, compatrona della Città di Gallipoli, è stata garantita la vigilanza in mare, attraverso due moto d’acqua della Polizia di Stato, che, durante l’esibizione della “Cuccagna” nelle acque del Porto del Canneto, hanno tutelato l’incolumità di bagnanti e imbarcazioni. 

In 268 sono stati sottoposti a controlli, dei quali 60 con precedenti penali. Sono inoltre 51 i veicoli fermati per una verifica e cinque i verbali per aver trasgredito il Codice della strada, due i sequestri amministrativi nei confronti di altrettanti veicoli. In un caso gli agenti hanno trovato il giovane conducente con la patente scaduta. Nel secondo, non c’era la copertura assicurativa. Ma non è tutto. È anche partita la segnalazione al prefetto di Pesaro, per un 18enne marchigiano sorpreso a consumare droga e non per uso terapeutico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

  • Parte un colpo mentre pulisce l’arma: ferita la fidanzata, indagato 38enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento