Mercoledì, 28 Luglio 2021
Gallipoli

Pulizia anche a Rivabella e Lido Conchiglie. Via rifiuti e posidonia

Il Comune dispone la bonifica dell’arenile e della scogliera del litorale nord tappezzati dai rifiuti e dallo spiaggiamento della posidonia. I cumuli di pianta acquatica recuperati e smaltiti in un centro specializzato in Calabria

GALLIPOLI – Prosegue l’attività di pulizia e bonifica dei versanti costieri del litorale gallipolino e stavolta a beneficiarne sono stati i tratti sabbiosi e rocciosi delle marine di Rivabella e Lido Conchiglie. Quelli in particolare “sofferenti” non solo per l’abbandono dei rifiuti, ma anche per un considerevole fenomeno di spiaggiamento e putrefazione della posidonia.

Dopo la spiaggetta della Purità (oltraggiata da chi dopo la pulizia, avvenuta e documentata, ha continuato a sporcarla)  l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Errico, ha disposto in questi giorni  un nuovo intervento a tutela del decoro ambientale, finalizzato alla pulizia delle spiagge. A beneficiarne, come detto, è stato il litorale nord del territorio gallipolino, segnatamente quello della spiaggia libera di Rivabella e il tratto roccioso di Lido Conchiglie, che di recente sono stati interessati da disagi (diverse le segnalazioni e lamentele e la situazione è stata monitorata e relazionata dall’ufficio Ambiente) determinati dallo spiaggiamento di considerevoli quantità di alga posidonia, comunemente e impropriamente definita, un materiale che richiede un intervento complesso e particolare per la relativa rimozione. E oltremodo oneroso per lo smaltimento nei centri specializzati.

Per questo motivo la giunta comunale di Palazzo Balsamo, nei giorni scorsi, ha approvato una delibera con la quale ha provveduto a garantire un tempestivo intervento di pulizia del litorale nord, provvedendo non solo alla rimozione del materiale inquinante ma anche al contrasto del fenomeno dello spiaggiamento della posidonia. L’impegno di spesa complessivo per tali opere si aggira intorno ai 22mila euro.

L’intervento che è stato realizzato in questi giorni prevede un iter abbastanza macchinoso, visto che soprattutto per quanto riguarda la spiaggia libera, occorre prima procedere al diserbo degli arbusti sviluppatisi, quindi alla raccolta dei rifiuti urbani e delle alghe e infine alla “rimodellazione” della spiaggia che resta deformata dagli agenti atmosferici invernali e dal ruscellamento delle acque piovane provenienti dal canale di bonifica che sfocia in quel punto. La posidonia recuperata sarà comunque smaltita definitivamente, atteso che la ditta incaricata di tale pulizia ha già preso contatti con la discarica di riferimento che si trova in Calabria per lo smaltimento speciale di tale elemento marino.

“Questo nuovo intervento che abbiamo realizzato, come del resto altri portati a termine in questi giorni” commenta il sindaco Errico, “ è importante perché riteniamo necessario tutelare il decoro ambientale e la frequentazione della spiaggia e delle scogliere da parte dei bagnanti che deve avvenire in assoluta sicurezza. In un momento in cui anche garantire l’ordinaria amministrazione è assai difficile” conclude il primo cittadino, “ci siamo attivati per dare risposte in tal senso, anche a salvaguardia dell’immagine turistica della nostra città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia anche a Rivabella e Lido Conchiglie. Via rifiuti e posidonia

LeccePrima è in caricamento