Domenica, 25 Luglio 2021
Gallipoli

Rapina con feriti, controlli a tappeto. E svariate denunce per chi guidava ubriaco

I carabinieri stavano svolgendo un servizio a largo raggio nel circondario di Gallipoli, quand'è avvenuta la rapina nel ristorante. Dislocati decine di uomini ed eseguite perquisizioni. E intanto, nei guai quindici automobilisti

GALLIPOLI – E’ stata una nottata di controlli serrati, quella di ieri, nel circondario di Gallipoli. E non solo per fermare eventuali avvinazzati al volanti. I carabinieri, che già avevano messo in atto un servizio a largo raggio, per verificare il livello di ebbrezza alcolica di vari conducenti di veicoli e mettere un freno a condotte inadeguate alla guida, in seguito all’efferata rapina nella braceria “Gustavo” di Galatone (tre feriti lievi per i pallini esplosi da un fucile), hanno pure dovuto incrementare il dispositivo e spostare l’attenzione verso la zona presa di mira.

I due autori della rapina sono riusciti a fuggire con un mezzo rimasto sconosciuto (nessuno, dopo la sparatoria, è uscito dal ristorante per vedere dove si dirigessero), ma i militari sospettano che possa trattarsi di individui della zona. E’ così che, incrementando i controlli, proprio nella zona di Galatone, C.G. 23enne di Nardò, sorvegliato speciale, è stato sorpreso in compagnia di una persona controindicata (cioè, con precedenti), contravvenendo agli obblighi imposti dalla misura di prevenzione. Fatto per il quale scatterà la segnalazione in Procura. Una trentina di militari hanno continuato a muoversi nel circondario, eseguendo numerosi controlli con posti di blocco e perquisizioni personali e domiciliari, coordinati dal tenente Michele Maselli, comandante della compagnia.

Prima che si consumasse l’episodio citato, i carabinieri, nel servizio di routine, avevano già bloccato molti veicoli, specialmente nell’area di Gallipoli. Ben 250 le persone controllate, su 150 auto. Di queste, una quarantina sono state sottoposte al test dell’etilometro. Dodici i positivi, denunciati per guida in stato di ebbrezza alcolica. Altre tre persone sono tate deferite per guida sotto effetto di stupefacenti. Si tratta in quasi tutti i casi di giovani, di età compresa tra i 20 e i 36 anni, con l’eccezione di due ultraquarantenni. Il tasso alcolemico si è attestato tra 0.89 e 2,55 grammi per litro, quando la soglia consentita è di 0,50. Altri mezzi erano stati dislocati fra Galatina e Copertino. E, proprio in quest’ultimo centro, R.V., 30enne, durante una perquisizione è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di genere vietato. L’arma bianca è stata sequestrata. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina con feriti, controlli a tappeto. E svariate denunce per chi guidava ubriaco

LeccePrima è in caricamento