rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Prospettive e opportunità per il futuro / Gallipoli

Al teatro Schipa studenti a confronto su Unione europea e carta dei disabili

Incontro formativo per gli studenti delle quarte e quinte classi del liceo “Quinto Ennio” con l’europarlamentare Chiara Gemma. L’istituto gallipolino è scuola ambasciatrice del Parlamento europeo

GALLIPOLI - Confronto altamente formativo per gli studenti liceali per essere e sentirsi giovani europei. Le classi quarte e quinte, indirizzi Linguistico e scienze umane e le classi quinte, indirizzi Classico e Scientifico, del liceo Quinto Ennio di Gallipoli, scuola ambasciatrice del Parlamento europeo, hanno incontrato ad inizio settimana, presso il teatro Tito Schipa di corso Roma, l’europarlamentare Chiara Gemma, componente del forum europeo della disabilità per discutere su varie tematiche relative alla partecipazione attiva ai processi democratici dell’Ue.

“Essere o sentirsi giovani europei” è stato infatti l’argomento chiave dell’intero dibattito. La preparazione e organizzazione della manifestazione è stata curata dalle docenti Vincenza Suez e Giulietta Capone.

Gli studenti a lezione di Unione europea

L’europarlamentare Chiara Gemma è stata disponibile, precisa ed esaustiva durante il dibattito che si è rivelato utile in particolare nell’esposizione del progetto dell’Unione europea per gli studenti che si sono dimostrati partecipativi e molto interessati su come relazionarsi in Europa e sentirsi parte dell’unione, acquisendone un’identità vera e propria. 

Un prezioso contributo professionale ed innovativo inoltre è stato dato dall’avvocato Luigi Suez che con i suoi vari interventi è riuscito a trasmettere messaggi molto utili per il futuro dei giovani studenti. Sono intervenuti, inoltre il vicesindaco di Gallipoli, Tony Piteo, e il dirigente scolastico Antonio Errico, sempre pronto ad accogliere questi eventi importanti per la crescita culturale dei propri ragazzi. “Cercare di avvicinare gli studenti alle istituzioni europee è fondamentale per il loro futuro e per sensibilizzarli ad un’identità che li faccia essere e sentire giovani europei”, il pensiero comune espresso all’unisono dei partecipanti.

“Al teatro Tito Schipa di Gallipoli insieme ai ragazzi del liceo Quinto Ennio abbiamo discusso di cosa significhi sentirsi giovani ragazze e ragazzi europei” commenta la deputata europea, Chiara Gemma, “abbiamo parlato della differenza tra l'Unione europea e l'Europa, dell’importanza dell’Unione europea, ma ci siamo interrogati anche se i ragazzi si sentissero più italiani che europei e cosa ne sapessero della carta europea della disabilità”.

“Abbiamo poi discusso a lungo se il binomio cultura e libertà in Europa sia in fase di realizzazione. È venuto fuori dai ragazzi che solo la conoscenza e il sapere consentono alle persone di disporre delle competenze e degli strumenti necessari ad aprire nuovi campi di opportunità, libertà ed espressione” continua l’europarlamentare, “allo stesso tempo gli studenti hanno definito la cultura l’identità di una società e delle società, nelle loro dimensioni locali, nazionali e globali, che permette alle persone di stare insieme e di identificarsi come soggetto unitario e collettivo, pur nelle loro molteplici diversità”.

“Con i ragazzi abbiamo poi discusso se essere giovani oggi in Europa rappresenti un’opportunità o un vincolo” conclude Chiara Gemma, “o di quale altra nazione europea potrebbe rappresentare per loro un’opportunità oggi. Le risposte sono state  ricche di spunti e idee per i progetti che abbiamo in cantiere nella realizzazione di un’Europa all’altezza delle nostre nuove generazioni. I nostri ragazzi amano la nostra nazione e si sentono cittadini europei, anche se tanto lavoro c’è ancora da fare per costruire un’Europa alla portata dei cittadini di domani”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al teatro Schipa studenti a confronto su Unione europea e carta dei disabili

LeccePrima è in caricamento