menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La consegna dei dispositivi a scuola

La consegna dei dispositivi a scuola

A scuola in sicurezza, protezione civile dona termo scanner e mascherine

Ad Aradeo l’iniziativa dei volontari per garantire il rientro sicuro degli alunni e la prevenzione nelle scuole del paese. Oggi la consegna dei dispositivi all’Istituto comprensivo

ARADEO – Rientro a scuola e sicurezza tra i banchi anche per gli alunni dell’Istituto comprensivo di via Togliatti ad Aradeo e delle sue sedi distaccate. Il tutto grazie alla dedizione del personale scolastico e dell’amministrazione  comunale retta dal sindaco Luigi Arcuti, ma anche grazie alla collaborazione fattiva della sezione locale della protezione civile.

Questa mattina infatti il presidente del sodalizio di via Scalfo, Franco Mighali, accompagnato da una piccola delegazione di volontari, ha provveduto alla donazione e alla relativa consegna di numerosi dispositivi di protezione individuale presso l'Istituto comprensivo di Aradeo di via Togliatti. Ad accoglieri dirigenti e doecnti della scuola, oltre ai piccoli alunni. Una nuova iniziativa di sostegno ai bisogni della cittadinanza e soprattutto di bimbi e ragazzi delle scuole comunali che segue le tante iniziative e la distribuzione di materiale, dalle mascherine alle visiere ai generi di prima necessità, dispensate dai volontari aradeini durante il periodo del lockdown e dell’emergenza coronavirus, ancora non del tutto superata.

La protezione civile ha provveduto quindi alla consegna di quattro termo scanner, 2.250 mascherine filtranti monouso, 130 mascherine chirurgiche e 160 mascherine "Montrasio" Tnt. In più sono stati consegnati oltre 40 dépliant informativi sull'uso corretto delle mascherine e per la sensibilizzazione all’uso dei dispositivi e le info sulle norme anticontagio.

“Abbiamo sempre sostenuto che la scuola è il motore del futuro ed è proprio da essa che bisogna ripartire facendolo in piena sicurezza e responsabilità” il messaggio unanime lanciato da Comune, protezione civile e istituto scolastico diretto dalla dirigente Carmela Cezza, “grazie ai ragazzi, ai docenti, al personale scolastico e ai genitori che nei mesi di lockdown, nonostante tutto, hanno dato il massimo affinché i ragazzi continuassero il loro periodo di formazione e studio. E' una sfida fondamentale ed impegnativa, che richiede l'impegno e l'adattamento di tutti, alle nuove regole. Il ruolo delle famiglie sarà prezioso così come quello di tutta la comunità. Il nostro invito è sempre lo stesso di sei mesi fa: aiutiamoci l’un con l’altro. Insieme ce la facciamo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento