Domenica, 21 Luglio 2024
Il prestigioso riconoscimento / Salice Salentino

Brindisi speciale per Piernicola Leone De Castris, nominato tra i nuovi Cavalieri del lavoro

Tra i 25 decreti firmati dal presidente della Repubblica anche quello per l'imprenditore vitivinicolo salentino amministratore delegato dell'omonima azienda di Salice Salentino. Sulle orme del padre Salvatore, è il secondo manager di Confindustria a ricevere l’onorificenza

SALICE SALENTINO - L'imprenditore vitivinicolo salentino Piernicola Leone De Castris, amministratore delegato dell'omonima azienda di Salice Salentino, figura nell’elenco dei 25 nuovi cavalieri del lavoro che sono stati nominati dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha firmato i relativi decreti  su proposta del ministro delle Imprese e del made in Italy, Adolfo Urso, di concerto con il ministro dell'Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, Francesco Lollobrigida.

Istituita nel 1901, l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro viene conferita ogni anno in occasione della Festa della Repubblica a imprenditori italiani che si sono distinti nei cinque settori dell’agricoltura, dell’industria, del commercio, dell’artigianato e dell’attività creditizia e assicurativa.

I requisiti necessari per essere insigniti dell’onorificenza sono l’aver operato nel proprio settore in via continuativa e per almeno vent’anni con autonoma responsabilità, e l’aver contribuito in modo rilevante, attraverso lo sviluppo d’impresa, alla crescita economica e sociale e all’innovazione.

Particolare attenzione è posta ai valori che sono alla base dell’onorificenza: la specchiata condotta morale e civile, nel rispetto dei principi etici e della sostenibilità sociale ambientale e di buona governance. Considerando le nuove nomine, i cavalieri del lavoro sono attualmente 639 e tra questi ora figura anche il salentino Piernicola Leone De Castris, 62 anni, da sempre impegnato all'interno dell'azienda di famiglia che fu fondata nel 1665 a Salice Salentino da Oronzo Arcangelo Maria Francesco dei Conti di Lemos.

Dal 2010, è lui l’amministratore delegato dell’antica azienda vitivinicola nella quale è entrato a far parte attiva  alla fine degli anni Ottanta, per poi diventarne, nel 1991, il direttore generale. Ne ha sviluppato la produzione con investimenti in innovazione di processo e la realizzazione di nuove etichette con vitigni doc pugliesi, quali il Primitivo di Manduria, il Copertino e il Locorotondo.

Oggi l’azienda si sviluppa su una superficie di 300 ettari, di cui 200 coltivati a vigneto. Ogni anno produce oltre 2 milioni di bottiglie con un export di circa il 50 percento. Occupa circa 70 dipendenti. Ha fondato al suo interno il Museo del vino “Piero e Salvatore Leone de Castris”.  A suo tempo anche il papà Salvatore Leone De Castris, già presidente della Camera di commercio, fu insignito della medesima onorificenza.

Anche Confindustria Lecce ha veicolato con soddisfazione l’onorificenza conferita al past president  e componente del consiglio generale dell'associazione degli industriali.

“È con grande soddisfazione che ho appreso questa notizia, che ci riempie di orgoglio” ha commentato il presidente reggente di Confindustria Lecce, Nicola Delle Donne, “a nome mio personale e dei colleghi di Confindustria Lecce rivolgo al caro Piernicola i più vivi complimenti ed auguri per l'importante onorificenza ricevuta. Il titolo di cavaliere del lavoro è, infatti, un riconoscimento tributato agli imprenditori per i risultati raggiunti nell’attività d'impresa, nella creazione e nello sviluppo di posti di lavoro, ma soprattutto per l’impegno ad una responsabilità etica e sociale diretta al miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro del Paese".

"Da oggi" conclude Delle Donne, "la nostra associazione esprime ben due cavalieri del lavoro di settori fondamentali per la nostra economia: Piernicola Leone de Castris, per il settore vitivinicolo, e Giampiero Fedele, per quello metalmeccanico. Due straordinarie realtà che contribuiscono, in sinergia con le altre e con le forze attive del territorio, alla crescita economia e sociale del Salento, in un contesto regionale, nazionale e globale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi speciale per Piernicola Leone De Castris, nominato tra i nuovi Cavalieri del lavoro
LeccePrima è in caricamento