Solidarietà salentina: elenco delle iniziative solidali a Lecce e provincia

Aggiornamento continuo dei numeri utili, di assistenza familiare, psicologica e lavorativa

Lecce

Il Comune di Lecce ha allestito insieme alla Protezione Civile, presso la sede del Centro Operativo Comunale di Via Giurgola nel quartiere San Lazzaro, un’area per lo stoccaggio di generi alimentari che i cittadini e le associazioni possono donare a beneficio di chi si trova in condizioni di bisogno. Le donazioni possono essere effettuate tutti i giorni dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. A questi stessi numeri i cittadini in difficoltà possono contattare le associazioni per ricevere aiuto. 327 7348756 – 380 4749320 – 334 1828264 – 334 6806218 - 328 6156985
Sul sito istituzionale del Comune di Lecce è inoltre disponibile un elenco delle associazioni caritatevoli che hanno aderito all’iniziativa “Lecce solidale” lanciata dalla Rete per il contrasto alle povertà. I cittadini possono sostenere direttamente il loro impegno attraverso una donazione ad una o più associazioni. Ogni aiuto economico sarà destinato al sostegno a famiglie bisognose di approvvigionamento di beni di prima necessità. Di seguito il link: https://bit.ly/leccesolidale.

Per le attività che vogliono manifestare interesse e disponibilità per l’accettazione di buoni spesa rilasciati dall’Ufficio Servizi Sociali del Comune e collegati al Fondo di Solidarietà Comunale Pro Emergenza Covid-19 seguire il link: https://www.comune.lecce.it/news/dettaglio/2020/03/31/buoni-spesa-emergenza-covid-avviso-per-le-attivit%c3%a0-commerciali 
Anche Green Family, la linea di prodotti cosmetici naturali a base di Aloe Vera bio e Olio di Oliva bio, 100% Made In Italy, si mobilita per il Paese. I prodotti potranno essere acquistati sulla piattaforma online: www.green-family.it/shop/. Per ulteriori info contattare Isabel Tramacere 3476546789

Casa del popolo “Silvia Picci”

Per i tanti lavoratori costretti a lavorare in condizioni di insicurezza o a subire ricatti occupazionali è attivo il Telefono Rosso, un numero di assistenza, segnalazioni e consulenza gratuita per chiunque abbia bisogno di confrontarsi rispetto alla propria situazione lavorativa (Lun-Ven: h.11:30-13: 328 3965965; h.13-15: 320 8719037; h.18- 19:30: 351 9675727; h. 19-20:30: 327 2979156).
Per orientarsi tra le tante misure per famiglie e lavoratori previste dal Decreto “Cura Italia” è stato attivato uno Sportello fiscale cui ci si può rivolgere per avere indicazioni sui sussidi ed essere affiancati nella compilazione e inoltro delle domande  (Sportello Fiscale: h.10-11: 392 5834900; h.11-12: 327 8153851; h. 18-19: 339 2617487; h.19-20: 320 1181586).
Ci sono tanti bambini e ragazzi che non riescono a seguire in serenità la didattica a distanza perché spesso non dispongono di un computer e il cellulare del genitore è l’unico mezzo a disposizione; o non hanno una connessione internet illimitata adatta alle videolezioni. È possibile offrire un sostegno a queste famiglie donando un pc o aprendo la propria connessione wi fi per garantire un accesso alla rete libero per tutti. (Info: 320 938 0794)
Ci sono gli anziani, i più esposti alla letalità del virus, spesso sprovvisti di una rete di sostegno familiare. Per loro è stato attivato un servizio a chiamata Supporto anziani: 370 1292712; 347 984 0364
Ci sono poi tutte quelle categorie di invisibili, lavoratori in nero o irregolari, come colf, badanti, tuttofare, babysitter, etc. che si trovano senza lavoro nè tutele. Per loro è stata lanciata una raccolta fondi finalizzata all’acquisto di pacchi alimentari e farmaci da banco. (Info: 349 879 3753). Per maggiori informazioni, si può visitare la pagina fb della Casa.

CivicAmica attiva lo sportello di ascolto telefonico gestito dai soci di Civica per aiutare i concittadini ad avere risposte relativamente alle detrazioni su bollette, informazioni sui buoni spesa, misure di sostegno al reddito, indicazioni rispetto a problematiche burocratiche. E anche per segnalare problemi nel quartiere, o semplicemente per una chiacchierata con una voce amica, quando ci si sente in difficoltà. Lo Sportello è attivo al numero 08321833006 dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

Galatina

Alessandra Amoroso ha donato 40 nuovi letti per il reparto Malettie infettive dell'ospedale Santa Caterina Novella

San Donato di Lecce

Il Comune di San Donato attua una serie di iniziative a sostegno delle famiglie in questo momento di grave emergenza.
Tante le iniziative in atto a San Donato:
1. Dal 9 marzo è attivo il COC, centro operativo comunale - con Polizia Municipale, Protezione Civile e Croce Rossa - che si adopera per le attività di sicurezza ed assistenza attraverso la fornitura di farmaci e spesa per le persone sole e le fasce deboli.
2. Produzione e distribuzione (ancora in corso) delle mascherine a tutta la cittadinanza. Pochi giorni ancora e verrà completata la distribuzione su tutto il territorio.
3. Piano di interventi a sostegno delle famiglie più bisognose, non fruitrici di altri benefici pubblici, di beni di prima necessità. Si allegano i moduli per la compilazione della domanda.
4. Di concerto con i Parroci e con la Protezione Civile è possibile usare un conto corrente per eventuali donazioni, a seguito delle tante disponibilità ad aiutare avanzate dai cittadini. I soldi, versati sul conto corrente della Caritas parrocchiale, saranno utilizzati dalla Protezione civile per acquisto di beni di prima necessità per chi è in difficoltà.
5. Il “carrello solidale”: possibilità di donare qualche prodotto alimentare all’interno di un carrello posto negli esercizi commerciali. I beni donati saranno ritirati dalla Protezione Civile e distribuiti, giornalmente, alle famiglie in seria difficoltà.

Martano

L’associazione “Io non mollo”, voluta dal compianto Paolo Perrotta, si mette gratuitamente al servizio di tutta la cittadinanza per fornire suggerimenti psicologici grazie a un team di professionisti attivo dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19 telefonando al numero 3714372053.

È stato, inoltre, attivato un indirizzo di posta elettronica info@iononmollo.eu per quanti volessero utilizzare la scrittura per raccontare la storia di questo loro momento: la vita, la quotidianità, i pensieri, le emozioni, i propositi.

Nardò

Ogni cittadino che si reca a fare la spesa nel supermercato di fiducia può acquistare un “buono solidale” del taglio di 3, 5, 10 o 25 euro da donare ad amici o conoscenti che hanno bisogno, i quali a loro volta potranno utilizzarlo (semplicemente consegnandolo in cassa) per fare la spesa presso lo stesso supermercato. In alternativa, lo stesso buono può essere depositato in un salvadanaio allestito nel supermercato da cui il gruppo scout CNGEI di Nardò preleverà i buoni per girarli a chi ha bisogno. Potete segnalare la vostra situazione di difficoltà con un messaggio whatsapp al numero 379 1964576.
Al momento (ma lista è in aggiornamento) hanno già dato la propria disponibilità i punti vendita Coop di via principe di Savoia e via Napoli, Simply di via Bonfante, Carcagni di via Raho, Conad di via XX Settembre e via Aldo Moro, Despar (ex magazzini Pan) di via Galatone, MD di via Galatone, Posto di blocco, Interspar (ex Upim) di via G. Cantore.

C’è un’altra possibilità per rendersi utili e solidali: ogni cittadino, infatti, può consegnare un pacco spesa allo stesso gruppo scout da consegnare poi in maniera anonima (o meno) a un indirizzo indicato. Infine, una ulteriore possibilità è rappresentata dall’acquisto di beni a lunga conservazione da consegnare allo stesso gruppo scout che provvederà a girarli a chi ha bisogno (e che ha segnalato la propria situazione sempre con un messaggio whatsapp al numero 379 1964576).

Inoltre, presso i punti vendita Carrefour dei fratelli Negro (via Bonfante), Panificio Neretum (via Roma, via Acquaviva, viale della libertà), Macelleria Falangone (via Bonfante), La Bottega del Salumiere (corso Garibaldi), Splendido Splendente (via U. Betti) sarà possibile da parte di ciascun cittadino donare un “bene sospeso”, cioè pagato e disponibile per chi ne ha più bisogno. Sarà premura di ciascun proprietario o gestore delle attività coinvolte consegnare i beni alimentari e di primaria necessità a quei clienti di cui conoscono le effettive difficoltà economiche.
Resta aperta, chiaramente, la possibilità di adesione di qualsiasi altra attività commerciale che si occupa della vendita di beni essenziali.

Taviano

Il Comune di Taviano ha autorizzato lo stanziamento dei contributi economici a sostegno delle famiglie più bisognose, attraverso i servizi sociali tra i quali uno sportello di sostegno e ascolto psicologico che offre assistenza gratuita.
Il servizio è guidato da tre volontarie che si sono messe a disposizione dei soggetti fragili, ma il team di specialisti è destinato ad aumentare. Vi sono associazioni, infatti, che si occupano di fornire generi alimentari e prodotti di prima necessità, come l'associazione Le Ali che ha avviato una vera e propria raccolta alimentare a favore delle famiglie in difficoltà.

Aggiungi un posto a tavola
Al fine di garantire a famiglie bisognose un piatto caldo ogni domenica, specie in queste domeniche di festa in occasione della Pasqua,  "Aggiungi un posto a tavola" si fa carico di raccogliere e coordinare la grande disponibilità, pervenuta da tanti privati cittadini e dalle attività di ristorazione, a un contributo di solidarietà nei confronti dei più bisognosi, siano essi nuclei familiari o persone anziane o sole.
Verranno garantiti pasti caldi, preparati di volta in volta da privati o attività commerciali che manifestano e prenotano per tempo, presso il Comune, e che verranno distribuiti, attraverso la Protezione Civile, a soggetti in stato di necessità segnalati dai servizi sociali del comune, dalle parrocchie o dalle Caritas. La prima prova dell’iniziativa si è già tenuta nella domenica delle Palme e ha registrato il contributo di diverse famiglie, di due attività di ristorazione e una pasticceria che hanno preparato e condiviso a distanza il pranzo domenicale con ben 15 famiglie.

Trepuzzi

Il Comune di Trepuzzi di concerto con l’associazione di protezione civile dei vigili del fuoco in congedo e i volontari dell’ente religioso “Salento per Cristo” ha avviato in questi giorni l’iniziativa solidale “spesa sospesa”. Da venerdì scorso presso numerosi esercizi commerciali che hanno dato la propria adesione si può contribuire ad una raccolta alimentare straordinaria, che durerà per l’intero periodo dell’emergenza epidemiologica, a beneficio delle famiglie meno abbienti.
Presso ogni punto vendita aderente, è allestito un carrello con l’indicazione dei beni necessari. Hanno aderito all’iniziativa. Tutti gli esercizi commerciali che intendono contribuire all’iniziativa possono inoltrare una mail all’indirizzo: comunicazione.comune.trepuzzi@gmail.com. L’elenco verrà aggiornato quotidianamente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ugento

La Caritas della Diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca comunica che da sabato 4 aprile, insieme alle 43 parrocchie e con il patrocinio dei  17 Comuni della stessa Diocesi, sarà avviata l’iniziativa “Spesa sospesa”, realizzata con la partecipazione dei titolari degli esercizi  commerciali.
Per qualsiasi informazione: Caritas Diocesana, c/o Auditorium  Benedetto XVI - SS 275 Km 23,600 Alessano Tel/fax 0833/1826042 (lunedì  - mercoledì - venerdì ore 9.30 - 12.30) E-mail.:  segreteria@caritasugentoleuca.it, seguici su:  www.caritasugentoleuca.it e sulla nostra pagina FB @caritasugentoleuca

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento