rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Verifiche di vigili del fuoco e ufficio tecnico / Ruffano

Criticità nel sottosuolo, chiude l’ufficio postale. Servizi dirottati nella succursale

La decisione di Poste Italiane era arrivata d’urgenza prima delle festività pasquali: rilevati problemi di staticità nell’edificio di piazza IV Novembre a Ruffano che poggia su una cava ipogea. Dopo la presa di posizione del sindaco arriva la prima soluzione tampone: più giorni di apertura nella sede di Torrepaduli

RUFFANO – Arriva la soluzione tampone per arginare i disagi ai cittadini di Ruffano per la chiusura improvvisa, per problemi legati all’agibilità e alla tenuta statica dell’edificio di piazza IV Novembre, dell’ufficio postale della cittadina avvenuto proprio a ridosso delle festività pasquali.

Una decisione che aveva visto contrariato anche il sindaco Antonio Cavallo che aveva lamentato la mancanza di un preavviso da parte della società di Poste Italiane sulla necessità di interrompere le attività nella sede centrale dell’ufficio postale.

La chiusura al momento è stata disposta sino al 29 aprile e la chiusura è legata essenzialmente a motivi di sicurezza: sono infatti emerse delle criticità legate alla stabilità degli stessi uffici che sorgono in un immobile che si trova ubicato al di sopra di una cavità ipogea. La stessa è stata più volte ispezionata anche dal gruppo spelelologico e dai nuclei Saf dei vigili del fuoco per comprendere le criticità in atto e la situazione è monitorata anche dall’ufficio tecnico   

Poste Italiane ha così comunicato che da domani, 13 aprile,la succursale dell’ufficio postale di Torrepaduli, la frazione di Ruffano, estenderà temporaneamente gli orari di apertura al pubblico e sarà dunque operativo sei giorni su sette.  Il nuovo orario sarà dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 13.45 e il sabato fino alle 12.45.

In questo modo, l’azienda intende venire incontro alle esigenze della cittadinanza a seguito della necessaria e urgente chiusura della vicina sede di piazza 4 Novembre, interessata da lavori di messa in sicurezza disposti a tutela dei cittadini e degli stessi  lavoratori.

“La decisione di chiusura iniziale è stata presa da Poste Italiane senza interessare il Comune di Ruffano, con scarso preavviso nei confronti della cittadinanza ed in assenza di una soluzione alternativa per gli utenti” spiega il sindaco Cavallo sui canali istituzionali dell’ente comunale, “per questo motivo, l'amministrazione si è messa subito al lavoro per  giungere nei tempi più brevi ad una soluzione. Poste Italiane aveva garantito, per le vie brevi, il raggiungimento di una soluzione nell'immediato post festività. E così è stato”.

Il primo cittadino, nel monitorare la situazione, aveva già interessato  anche il prefetto, Luca Rotondi della questione, affinché si garantisse la vigilanza sugli sviluppi della vicenda. La richiesta alternativa fatta presente dal Comune a Poste Italiane, nel caso in cui non vi fossero le condizioni tecniche per una immediata riapertura degli uffici di Piazza IV Novembre, è stata  quella di garantire la continuità del servizio mediante l'utilizzo di una postazione mobile temporanea, sino all'individuazione di una soluzione definitiva.

Al momento la soluzione temporanea è stata quella di ampliare i giorni e gli orari di apertura dell’ufficio di Torrepaduli dove i cittadini potranno recarsi per il disbrigo delle loro pratiche e il pagamento dei bollettini e usufruire dei servizi postali.       

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Criticità nel sottosuolo, chiude l’ufficio postale. Servizi dirottati nella succursale

LeccePrima è in caricamento