rotate-mobile
Interventi per oltre 400 mila euro

Manutenzione straordinaria per via Calore e le strade limitrofe, c’è l’ok della giunta

Con una recente delibera l’esecutivo di Palazzo Carafa ha dato il via libera il progetto di fattibilità tecnico-economica per le opere sulla viabilità di raccordo fra la statale Lecce-Brindisi, la zona artigianale di Surbo e le residenze di via La Pira

LECCE – Primo passo importante in tema di viabilità per la manutenzione e sistemazione delle strade di via Calore, che da Giorgilorio conduce a Lecce, e le arterie limitrofe. Nella giornata di ieri la giunta comunale di Lecce ha fornito il primo abbrivio approvando il progetto di fattibilità tecnico-economica per la manutenzione straordinaria della viabilità esistente di raccordo fra la strada statale Lecce-Brindisi, la zona artigianale di Surbo e gli agglomerati residenziali in corrispondenza di via La Pira.

Le aree interessate saranno oggetto di una apposita variante urbanistica da parte del Comune di Lecce, e allo stesso modo anche il Comune di Surbo procederà alla variante urbanistica per le aree di propria competenza, che rappresentano una superficie minima di quella interessata. Si parla comunque di interventi per oltre 400 mila euro.

La sistemazione, spiegano da palazzo Carafa, consentirà di adeguare e completare la viabilità urbana, sia veicolare che pedonale, con la realizzazione di un nuovo marciapiede, potenziare le utenze pubbliche e razionalizzare il traffico dei veicoli in un’area a servizio di rilevanti attività commerciali insistenti nella zona Pip, come il Multisala o l’ipermercato.

“Da tempo i cittadini che vivono in queste strade, che segnano il confine con il Comune di Surbo chiedono un completamento degli interventi previsti ormai molti anni fa, per avere una viabilità veicolare e pedonale più adeguata alle loro esigenze” spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Marco Nuzzaci, “ringrazio gli uffici del settore per aver conferito finalmente una svolta a queste opere, che consentiranno di avviare in tempi brevi i lavori in questione”.

Si tratta di un progetto inizialmente inserito nello schema del programma triennale delle opere pubbliche del 2008-2010, poi revisionato nel 2011 e notevolmente ritardato nella sua attuazione a causa della procedura di acquisizione delle aree private destinate all’allargamento dell’asse viario.

Del progetto originario, quello approvato oggi rappresenta uno stralcio funzionale che consente di bypassare le difficoltà legate agli espropri (funzionali ad un allargamento della carreggiata) e così realizzare il marciapiede e la pubblica illuminazione e garantire un corretto deflusso delle acque piovane.

Una notizia accolta con favore anche dal primo cittadino di Surbo, Oronzo Trio, che commenta: “da mesi sono in costante contatto con il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, e con l'assessore ai Lavori pubblici, Marco Nuzzaci, affinché l'amministrazione di Lecce, nel cui territorio ricade la strada in questione, avvii le procedure per la messa in sicurezza della strada che congiunge Giorgilorio a Lecce, quella per intenderci che costeggia il Multisala. Ora è stato compiuto il primo atto ufficiale da parte della giunta. Ne dovranno seguire altri che richiederanno ancora tanto lavoro e un altro po' di tempo. Ma siamo partiti, finalmente. E non è poco, considerato che stiamo parlando di un progetto di oltre 400 mila euro”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manutenzione straordinaria per via Calore e le strade limitrofe, c’è l’ok della giunta

LeccePrima è in caricamento