Martedì, 16 Luglio 2024
Anticipo domenicale alle 12,30

Match decisivo, Baroni predica concretezza. “Lo Spezia gioca, possiamo essere aggressivi"

Il tecnico giallorosso alla vigilia della sfida contro i liguri di Semplici alle prese con il dubbio sul recupero di Hjulmand. Si deciderà domani. Blin e Gonzalez le alternative dall’inizio. Assente anche Banda per squalifica

LECCE – Un match ball che sarebbe meglio non fallire per complicarsi la vita e rimandare la pratica salvezza agli ultimi 180, e passa, minuti delle due gare conclusive del torneo in quel di Monza e nella sfida casalinga con il Bologna.

Nella gara salvezza contro lo Spezia di mister Leonardo Semplici, il Lecce si affida alla concretezza e anche ad uno stato di forma rinvigorito, pure mentalmente, dalla buona prestazione e dal punto pesante incamerato nella trasferta capitolina con la Lazio.

L’assenza forzata di Banda per squalifica, con le sue accelerazioni, e il dubbio che sarà sciolto solo domani mattina sul recupero di Hjulmand (l’assenza del capitano bloccato dall’infortunio di inizio settimana potrebbe essere arginata con l’accentramento in cabina di regia di Blin e con Gonzalez schierato nell’undici di partenza) sono fattori con cui il tecnico giallorosso, Marco Baroni, ha già fatto bene i suoi conti. Lo ha confermato anche nella conferenza stampa della vigilia toccando proprio il tema delle assenze e delle condizioni, ancora preoccupanti, del giocatore danese.

“Per l’impiego o meno di Hjulmand valuteremo sino a domani, e dopo decideremo se è nelle condizioni  di poterci essere o ci sarà un suo compagno al suo posto” ha detto mister Baroni, “non  abbiamo difficoltà a trovare delle alternative. L’impiego di Blin è una di queste, ma il calciatore è già in campo come titolare da tempo, e ci sta dando una grande supporto”.

“Ripeto, valuteremo le condizioni definitive di Hjulmand anche in considerazione dell’avversario, ma non cambia molto. L’assenza di Banda può essere assorbita senza traumi dalla squadra” ha aggiunto Baroni, “il ragazzo è in forma e anche a Roma ha fatto bene, ma io prima di una gara così importante non guardo a chi non c’è. Abbiano preservato anche Di Francesco che anche lui sta benissimo, siamo quindi pronti con un formazione competitiva”.

E nell’ottica del finale di stagione potrebbe tornare utile alla causa e come supporto ai compagni anche Pongracic che sembra recuperato del tutto. “Io lo vedo che sta bene” ha chiosato Baroni, “è ovvio che gli manca il ritmo partita perché non gioca fa tempo, ma in allenamento lo vedo bene e pronto ad essere di supporto”.

L’anticipo domenicale si gioca alle 12.30 al Via del Mare che si indirizza verso il record stagionale di presenze e con la possibilità di una capienza dilatata dai duemila posti a ridotta visibilità e al via libera della commissione provinciale di vigilanza sui pubblici spettacoli all’utilizzo di due sub settori del “Crescent”, sino ad oggi soggetti a limitazione. Per effetto di tale provvedimento, la capienza della Tribuna est superiore è stata incrementata di 921 posti.        

Glissa volontariamente il tecnico giallorosso sulla circostanza degli orari delle gare della fase clou del campionato che non vedono la contemporaneità delle partite in cui sono impegnati il Lecce e il Verona. E guarda direttamente alla sfida con lo Spezia. “Sulla contemporaneità delle gare entriamo in un tema delicato e noi ora non possiamo perdere energie in queste cose. Con i ragazzi siamo concentrati su cosa fare domani e alla gara che ci aspetta nell’immediato”.

“La squadra allenata da Semplici ha valori assoluti e un organico solido con individualità importanti. C’è Nzola, ma lo Spezia non è solo lui. Queste sono partite che si vincono con attenzione, concretezza e unità di intenti. Nella gara contro il Verona siamo stati accusati di non essere stati aggressivi, ma per essere tali l'altra squadra deve giocare. Lo Spezia gioca, la Lazio gioca, il Verona invece non gioca: calcia. Era difficile quindi essere aggressivi e quindi abbiamo sbagliato solo a stare dietro alla loro partita. Domani, invece, affrontiamo una squadra che gioca e per noi è importante crederci e portare a casa il risultato”.

Info per biglietti e ingresso stadio 

L’Unione sportiva Lecce ha comunicato nelle scorse che per la gara di campionato Lecce-Spezia sono disponibili, in prevendita sul circuito abilitato Vivaticket (online e punti vendita abilitati) esclusivamente biglietti dei settori Tribuna est e Tribuna centrale.

A tal fine la raccomandazione utile è quella di utilizzare esclusivamente il circuito di ticketing ufficiale dell’Us Lecce, evitando di ricorrere ad altre piattaforme online (secondary ticketing) o ad altri circuiti di vendita non autorizzati.

Domani mattina per altro i botteghini dello stadio non saranno abilitati alla vendita dei biglietti. Saranno attivi, dalle 10,30 alle 13,15, solo per i servizi di ritiro accredito e cambio utilizzatori dei tagliandi.

In previsione dell’elevata partecipazione di pubblico, al fine di consentire una più efficace e agevole gestione delle fasi di afflusso la società raccomanda vivamente a tutti i tifosi di raggiungere lo stadio con notevole anticipo. L’apertura dei cancelli è prevista già dalle 10,15.

È fortemente raccomandato di garantire l’arrivo presso lo stadio almeno novanta minuti prima dell'inizio della partita, evitando lunghe file ai cancelli di ingresso, dove saranno svolti i controlli di sicurezza che potrebbero anche pregiudicare la visione della partita fin dal suo inizio.

Per tutte le problematiche di lettura degli abbonamenti (presumibilmente dovute a smagnetizzazione-danneggiamento della tessera) già riscontrate in occasione delle precedenti gare, è necessario contattare l’ufficio biglietteria al numero 334/2844565 (anche tramite messaggio whatsapp) o inviare comunicazione all’indirizzo abbonamenti@uslecce.it.

Al fine di evitare spiacevoli disguidi la società giallorossa ricorda che anche nel caso di cessione dell'abbonamento (seguendo l’apposita procedura di cambio utilizzatore), i possessori di abbonamenti tradizionali, non caricati su tessere del tifoso o tessere Us Lecce Program, sono obbligati a utilizzare la tessera in originale per l’accesso all’interno dello stadio. Non saranno pertanto riconosciute foto sul cellulare o fotocopie dell'abbonamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Match decisivo, Baroni predica concretezza. “Lo Spezia gioca, possiamo essere aggressivi"
LeccePrima è in caricamento