Raccolta differenziata: le modifiche in caso di contagio o quarantena

Ogni tipo di rifiuto deve finire nel residuo secco così come, e questo vale per tutti, i fazzoletti di carta in caso di raffreddore

LECCE - Nell'ambito delle misure di contenimento dell'epidemia da nuovo coronavirus, l'Istituto Superiore di Sanità ha disposto delle modifiche alla raccolta differenziata dei rifiuti, sia per proteggere gli operatori che per prevenire un eventuale forma di contagio. 

I cittadini risultati positivi al tampone o in quarantena obbligatoria devono interrompere la differenziata. Tutti i rifiuti devono essere messi nello stesso contenitore, quello del residuo secco, inclusi i fazzoletti, le mascherine, i guanti e le salviette. Una raccomandazione è quella di utilizzare due o tre sacchetti resistenti - uno dentro l'altro - nel contenitore, possibilmente a pedale. Si richiede anche di chiudere bene i sacchetti, senza comprimerli, di indossare guanti monouso durante l'operazione, di utilizzare per la chiusura lacci o nastro adesivo. Una volta chiusi i sacchetti i guanti devono essere smaltiti in altri sacchetti da utilizzare per l'indifferenziata. Vige come sempre l'accorato invito a lavarsi con cura le mani e si precisa che i rifiuti devono essere tenuti lontani dagli animali domestici da compagnia. 

Per tutti gli altri cittadini le regole non cambiano, con la precisazione che mascherine, guanti e fazzoletti, ma solo in caso di raffreddore, vanno smaltiti nell'indifferenziata. In ogni caso, comunque si raccomanda l'utilizzo di due o tre sacchetti da sistemare nel contenitore domestico e il lavaggio delle mani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ufficio Ambiente del Comune di Lecce risponde, per chiarimenti e informazioni, al numero 0832/682583. I cittadini possono anche inviare una email all’indirizzo sportello.ambiente@comune.lecce.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento