rotate-mobile
Programmazione

Documento strategico del turismo e della cultura: il 16 aprile la presentazione

Nelle sale dell’ex Conservatorio Sant’Anna, intanto, una giornata dedicata prima ai tavoli tematici e poi alla sintesi dei contenuti emersi per rendere Lecce una destinazione ancora più ambita dai visitatori

LECCE – Sarà presentato il 16 aprile il primo Piano strategico del turismo e della cultura della città di Lecce. Per redigerlo l’amministrazione comunale si è avvalsa del supporto della società “365 giorni in Puglia” che ha messo a disposizione la propria squadra di esperti.

Oggi, presso l’ex Conservatorio Sant’Anna, si è tenuta prima un’assemblea plenaria con un riepilogo dei dati statistici e dell’esito dei focus group di ascolto che si sono tenuti a fine novembre, poi si sono formati i tavoli tematici su tre questioni: turismo culturale con Martha Friel, digitale e innovazione con Edoardo Colombo e mix prodotti e servizi con Beppe Giaccardi (tutti e tre esponenti del comitato scientifico).

A partire dalle 15:30, i partecipanti ai tavoli si sono riuniti per rielaborare i contenuti emersi. Tra i principali, il tema delle infrastrutture, gli open data, la sfida della sostenibilità, ma anche la necessità del potenziamento dei servizi e dei collegamenti.

“Ringrazio le aziende, i professionisti e tutti coloro che ci seguono da tempo e che ci hanno accompagnato in questo lavoro così importante per la città di Lecce – ha detto Nevio D’Arpa, l’amministratore di 365 Giorni in Puglia -. Per me è una grande responsabilità perché consegnare un documento così importante per la città in cui si vive in cui sono nati Btm e il Progetto 365 Giorni in Salento, è davvero motivo di orgoglio e non nascondo di essere molto emozionato. Manca davvero poco. Il 16 aprile, data in cui verrà presentato il documento alla città, è alle porte, e noi abbiamo raccolto i suggerimenti e le opinioni di quanti hanno partecipato agli approfondimenti prima e ai tavoli oggi. Sicuramente cercheremo di redigere un documento che possa creare un’occasione di sviluppo, economia, posti di lavoro e attrarre nuovi visitatori per la nostra città. Lecce è una destinazione meravigliosa, già di per sé molto ambita e si può solo migliorare portando avanti un lavoro di squadra”.

L’assessore Paolo Foresio ha sottolineato l’importanza del documento di programmazione: “Noi andremo avanti, grazie anche all’entusiasmo di coloro che ci hanno accompagnato in questo iter. Il 16 tireremo le somme del lavoro fatto finora, ma il percorso non sarà chiuso. L’indirizzo dell’attuale amministrazione è quello di elaborare un documento aperto da consegnare anche alle amministrazioni future. Se saremo noi, proseguiremo con il lavoro fatto fino ad oggi, se ci sarà qualcun altro, potrà farne tesoro, arricchirlo e intervenire dove penserà che sarà necessario”.

Soddisfatta anche l’assessora Fabiana Cicirillo: “Crediamo nella destinazione Lecce come meta culturale, nei mesi precedenti abbiamo lavorato con Btm e Cidac. La redazione del piano strategico dovrà man mano evolversi e arricchirsi di contenuti perché Lecce non è una realtà statica, ma una città in continua evoluzione”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Documento strategico del turismo e della cultura: il 16 aprile la presentazione

LeccePrima è in caricamento