menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia durante uno dei posti di controllo.

La polizia durante uno dei posti di controllo.

Posti di blocco per chi esce di casa. “Vado dal mio amore”: prime denunce

I primi salentini ad essere deferiti in stato di libertà e sanzionati. Ma le misure sono destinate a salire a breve: le arterie stradali pattugliate dalle forze dell’ordine in tutto il Salento

LECCE – A poche ore dall’allestimento di posti di blocco e di controllo per vigilare sul rispetto delle misure di contenimento del virus Covid-19, scattano già le prime denunce nel Salento. Due gli indagati nelle scorse ore, ma a breve saranno certamente ufficializzati tutti i provvedimenti eseguiti dalle varie forze di polizia nei confronti di altri cittadini che hanno trasgredito il regolamento.

A essere deferiti, nella serata di ieri, due cittadini leccesi, fermati dai carabinieri della Sezione radiomobile della compagnia locale, sulla strada provinciale che collega il capoluogo salentino a Novoli. Si tratta di un 25enne e di un 39enne, che viaggiavano a bordo della stessa auto. Invitati dai militari a esibire i documenti e la relativa autocertificazione per attestare i motivi dello spostamento, la risposta è stata: “Ci stiamo recando dalla fidanzata di uno di noi due”.

Il video: posti di blocco in città e nel resto del territorio

Motivazione non ritenuta di certo urgente dal Decreto ministeriale emanato dei giorni scorsi. Nei confronti dei due amici è scattata la denuncia a piede libero a una sanzione. Intanto, proseguono le verifiche su strada: saranno anzi intensificate nelle prossime ore, per accertare che i cittadini rispettino le limitazioni imposte nei giorni scorsi. Mentre la polizia stradale pattuglierà le statali principali, la 101 e la 16 (assieme al commissariato di polizia di Otranto, la guardia di finanza controllerà la 275. La strada 274 sarà invece monitorata dall’Arma dei carabinieri.

Verifiche a campione anche lungo la via 613, quella che collega Lecce e Brindisi, da parte del 112 e della Polizia di Stato. Gli agenti della polizia provinciale, inoltre, sorveglieranno il transito di auto e conducenti lungo le strade di propria competenza: la Lecce-San-Cataldo; la litoranea che parte dalla marina leccese e che giunge fino a Otranto; la Porto-Badisco-Otranto e la Santa-Maria di Leuca-Porto Badisco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento