rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità

In sette giorni 66mila dosi: la copertura avanza in quasi tutte le fasce di età

La somministrazione procede spedita nella popolazione in età scolastica. Intanto poco meno di 15mila nuovi positivi, pari al 46 percento dei casi testati. Le maggiori densità a Surbo, Veglie, Monteroni, San Donato, Copertino e Leverano

LECCE - Numeri sempre molto alti quelli contenuti nel report periodico di Asl Lecce*, ma con qualche parametro che sembra rivelare, rispetto alle score settimane, un primo rallentamento della crescita vorticosa del contagio da Sars Cov 2: il tasso di positività (esiti positivi su casi testati), che per tre volte di fila era praticamente raddoppiato arrivando a sfiorare il 49 percento, risulta ora del 46 percento (ma per considerare consolidato questo dato si deve attendere il prossimo report). L'incidenza, calcolata su 7 giorni, è di 1.606 nuovi casi ogni 100mila abitanti: valore non molto diverso da quello di 1.515 di venerdì scorso.

Sono alti anche i numeri della vaccinazione: le dosi somministrate negli ultimi sette giorni (dato aggiornato a ieri) sono state 66.106, di cui 49.133 di richiamo. La quota di popolazione in età vaccinabile (da 5 anni in poi) ha raggiunto l'86 percento di copertura con almeno una dose (o monodose). Le prime dosi fatte nel periodo considerato dall'ultimo report sono state 7.792, di cui 2.234 in età pediatrica: incrementi percentuali si sono registrati in quasi tutte le fasce di età, in particolare in quella 12-19 anni, passata dall'86 all'88 percento di copertura.

Casi attivi ogni mille abitanti: a Surbo il dato peggiore

In tutta la provincia nell'ultima settimana sono state 14.797 le diagnosi confermate di infezione, 7.792 sono state le certificazioni di guarigione tramite esito negativo e 12 i decessi (più 3 di residenti in altre province). I cittadini attualmente positivi censiti dal sistema di sorveglianza sono 25.881, pari a 32,4 ogni 100mila abitanti. Rispetto a tale media provinciale si discostano in eccesso Surbo con 58 (454 casi nell'ultima settimana); Veglie con 50,4 (321 nuovi casi); Monteroni di Lecce con 48,8 (343 nuovi casi); Copertino con 48,1 (con 501 casi); San Donato di Lecce con 47,2 (130 nuovi casi); Leverano con 46,4 (328 nuovi casi). 

Per quanto riguarda il carico ospedaliero, 46 sono stati gli accessi con ricovero (58 nella settimana precedente): a parte tre ricoverati nella fascia di età 36-49, gli altri hanno più di 50 anni con prevalenza nella fascia 70-79 anni. I degenti Covid nei vari reparti sono attualmente 101 (ne risultavano 80 venerdì scorso) con 13 persone in terapia intensiva (erano 3 venerdì scorso). Il tasso standard di ospedalizzazione, che analizza l'andamento settimanale dei ricoveri in base allo status vaccinale del paziente, dice che ogni 100mila abitanti non vaccinati ricorrono si verificano quasi 39 ricoveri; ogni 100mila con una dose di vaccino sono poco meno di 3 quelli che finiscono in ospedale; ogni 100mila con ciclo completo, infine, sono 1,6. 

Consulta il Report Asl 14 gennaio 2022

*Il report di Asl Lecce è a cura di Fabrizio Quarta, direttore dell'Unità operativa complessa di Epidemiologia e Statistica, con la collaborazione di Angela Metallo e l'elaborazione dati di Carlo Indino. Del gruppo di lavoro fanno parte Valeria Gerardi, Ornella Guida e Donato Rollo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In sette giorni 66mila dosi: la copertura avanza in quasi tutte le fasce di età

LeccePrima è in caricamento