rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

Report Asl: la fascia under 35 continua a trainare il contagio in provincia di Lecce

La metà dei nuovi casi positività al Sars Cov2 riguarda la fascia giovanile, ma aumenta il passo della vaccinazione: 39mila i ragazzi tra i 12 e i 19 anni che hanno ricevuto la prima dose

LECCE - In provincia di Lecce è concentrato il 29 percento dei casi attuali di positività al Sars Cov2 della Puglia - 1.274 su 4.383 - a fronte del 19 percento della popolazione residente: lo si evince dall'incrocio tra i dati del report settimanale di Asl Lecce* e quelli del bollettino regionale che viene diffuso ogni giorno.

Come tutte le destinazioni ad altra densità turistica e quindi di relazioni sociali, il Salento leccese paga un certo dazio alla pandemia. Non è irrisoria la quota di nuovi positivi registrati tra i "temporaneamente presenti" (migranti, turisti), pari a 57 casi nella settimana e 147 attuali positivi. 

La fascia under resta 35 la più suscettibile

In provincia di Lecce la metà di tutti i nuovi casi di positività al Sars Cov-2 (dati aggiornati alle 10.30 di oggi) appartiene alla fascia di età fino a 35 anni. Precisamente si tratta di 228 unità su 453. La parte di popolazione percentualmente meno vaccinata si conferma dunque quella più suscettibile. Tra i 36 e i 49 anni sono risultati positivi in 71, in 108 tra i 50 e i 69, in 28 tra i 70 e i 79, in 14 tra gli 80 e gli 89, in 4 tra gli over 90.

L'incidenza di nuovi casi ogni 100mila abitanti sembra comunque in frenata: da 58,9 nella scorsa settimana si passa al dato di 57,3 di oggi.  Rispetto al report precedente il numero degli attuali positivi in provincia di Lecce è rimasto di fatto inalterato, con appena 3 unità in più (totale 1.274). Ogni mille abitanti i casi attuali sono 1,4 (da 1,5). Ben oltre la media provinciale ci sono Porto Cesareo con 4,9;  Alezio e Gallipoli con 4,3; Corigliano d'Otranto con 3,5; Specchia con 3,4. 

Ricoveri e campagna vaccinale

Gli accessi in pronto soccorso con successivo ricovero sono stati 20 (27 la settimana precedente): quattro hanno riguardato under 35; 2 cittadini tra i 36 e i 49 anni; 3 i casi tra i 50 e i 69 anni; 6 i nuovi pazienti tra i 70 e i 79; 3 tra gli 80 e gli 89 e 2 tra gli over 90. E, secondo quanto riferisce il report Asl, durante la settimana, per ogni ricoverato con vaccinazione completa, ce ne sono stati oltre 4 non vaccinati (dato normalizzato su 100mila abitanti). In lieve aumento il numero dei posti letto ospedalieri occupati per pazienti Covid, da 60 a 64. In Anestesia e Rianimazione ci sono 5 pazienti (erano 3 la settimana precedente). I decessi sono stati 5 in tutto: 3 nella fascia di età 80-89 e 2 in quella 50-59. L'incremento del numero dei guariti è stato invece di 445 unità. 

Poco più del 64 percento della popolazione residente in provincia (777.507, fonte Istat), compresi gli under 12, ha completato il ciclo di vaccinazione (monodose o due dosi), mentre il 26,6 percento è fuori dalla campagna di vaccinazione (per scelta, per incompatibilità con le condizioni di salute, per età). Nella fascia di età 12-19, l'ultima ammessa, sono 39.018 i ragazzi che hanno ricevuto una dose.

Consulta il Report Asl 3 settembre 2021**

Il bollettino epidemiologico regionale riporta il dato di 338 nuovi casi di positività, di cui 115 in provincia di Lecce e tre decessi. Il numero dei casi attuali è di 4.383, mentre in ospedale sono ricoverati per Covid 248 pazienti (ieri 256), di cui 20 in terapia intensiva, con un nuovo ingresso in area critica nelle ultime 24 ore.

* Il report di Asl Lecce è a cura di Fabrizio Quarta, direttore dell'Unità operativa complessa di Epidemiologia e Statistica, con la collaborazione di Angela Metallo e l'elaborazione dati di Carlo Indino. Del gruppo di lavoro fanno parte Valeria Gerardi, Ornella Guida e Donato Rollo.

**Se utilizzate lo smartphone il download è possibile accedendo a Lecceprima da motore di ricerca e non dall'app.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Report Asl: la fascia under 35 continua a trainare il contagio in provincia di Lecce

LeccePrima è in caricamento