rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

Report Asl Lecce: più guariti che nuovi casi, dopo un mese inizia la lenta discesa

Infezione superata per poco meno di 14mila persone, anche se la circolazione virale resta intensa. Ricoverati con sintomi Covid 121 pazienti. Vaccinazione sempre a buon ritmo e i più giovani non si fanno pregare

LECCE - La circolazione virale rimane intensa, ma si consolidano i segnali di una lenta ma progressiva discesa del trend dell'epidemia da Sars Cov 2 dopo almeno un mese di salita sempre più ripida.

Secondo i dati del report settimanale di Asl Lecce (aggiornato alle 10.30 di oggi) rallenta l'incidenza di nuovi casi ogni 100mila abitanti, con 1458,2 contro 1606,2 di venerdì scorso. Sul totale dei casi testati, i positivi sono stati 11.446, pari al 44,1 percento, a fronte del 47,6 nei sette giorni precedenti. Il numero degli esiti negativi per conferma di guarigione è stato di 13.829 (e 10 i decessi), dato che supera quello delle nuove diagnosi portando una flessione del volume dei casi attivi di infezione: oggi ne risultanoo 23.488, pari a 29,4 ogni mille abitanti come media provinciale, con un calo di tre unità rispetto al report del 14 gennaio.

I comuni con la maggiore densità di casi sono Sanarica con 48,7; Monteroni di Lecce con 45,7; San Donato di Lecce con 45,1; Surbo con 42,6; Leverano con 38,3; Lequile con 37,9; Cavallino con 37,8; Veglie con 35,8; Copertino con 35,3; Melendugno con 35,2. In questa "top ten", solo Sanarica, Cavallino e Melendugno segnano un dato peggiore del precedente, mentre significative riduzioni si notano a Copertino, Leverano, Surbo e Veglie.

Ricoverati per Covid: sono 121

Dati meno buoni sono quelli che fotografano la situazione ospedaliera, ma non vi è nulla di diverso rispetto al solito perché la diminuzione dei ricoveri (così come avviene per l'aumento), segue di un paio di settimane, il calo (così come l'incremento) dei nuovi casi.

I ricoveri per sintomi Covid durante gli ultimi sette giorni sono stati 61, le dimissioni di pazienti clinicamente guariti 41. Attualmente nei reparti Covid ci sono 121 pazienti (incremento di 20 rispetto a venerdì scorso) di cui 14 in Anestesia e Rianimazione (erano 13). Da notare che ha "riaperto" il reparto di Malatti Infettive di Galatina dove ci sono 14 degenti. Per quanto riguarda lo status vaccinale, per ogni ricoverato con ciclo completo ce ne sono 10 senza alcuna copertura. Detto con il tasso di ospedalizzazione settimanale: ogni 100mila persone vaccinate con ciclo completo, quelle ricoverate sono 2,25 mentre ogni 100mila persone senza nemmeno una dose, sono ricoverate 22,50. La vaccinazione dunque fa la differenza, i numeri lo dimostrano ancora una volta. 

Vaccinazione: fatte oltre 52mila dosi

La campagna di somministrazione è proseguita al ritmo di 52.421 dosi, di cui 39.456 di richiamo e 6.607 prime dosi. Di quest'ultime la gran parte è stata appannaggio della popolazione più giovane, quella dai 5 ai 19 anni. Complessivamente la copertura vaccinale dell'intera popolazione (compresi gli under 5) ha raggiunto l'83.4 percento (il dato è calcolato sulla totale delle persone censite dall'anagrafe sanitaria), con un incremento di un punto percentuale sul dato di venerdì scorso: considerando invece la popolazione in età vaccinabile, da 5 anni in su, la percentuale è dell'87 percento. 

Chiarimento sui test rapidi

Contestualmente all'invio del report settimanale, Asl Lecce ha voluto ricordare che i tamponi rapidi fai da te, quelli fatti in casa, non hanno alcuna validità per l'avvio dell'iter di sorveglianza sanitaria gestito dal Dipartimento di Prevenzione e dai medici di base. Fanno fede i test (antigenici o molecolari) fatti nelle farmacie e nei laboratori accreditati, oltre che nei "drive" direttamente gestiti da Asl ai quali si accede solo con prenotazione e appuntamento ricevuto dal dipartimento o dal proprio medico.

Consulta il Report Asl Lecce 21 gennaio 2022*

*Il report di Asl Lecce è a cura di Fabrizio Quarta, direttore dell'Unità operativa complessa di Epidemiologia e Statistica, con la collaborazione di Angela Metallo e l'elaborazione dati di Carlo Indino. Del gruppo di lavoro fanno parte Valeria Gerardi, Ornella Guida e Donato Rollo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Report Asl Lecce: più guariti che nuovi casi, dopo un mese inizia la lenta discesa

LeccePrima è in caricamento