menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cittadini positivi si sottopogono al test nella struttura appena installata.

Cittadini positivi si sottopogono al test nella struttura appena installata.

Viaggio nel centro del focolaio: nuova tensostruttura, screening per tutti gli 11mila abitanti

Il percorso per lo screening della cittadinanza di Taurisano diviene doppio: da questa mattina, oltre alla struttura per il test rapido, anche quella in cui eseguire il tampone molecolare in caso di positività

TAURISANO – Sono 174  i casi positivi registrati proprio in queste ultime ore a Taurisano, focolaio salentino di questa seconda ondata pandemica. Gli esiti si riferiscono ai tamponi effettuati lo scorso 8 novembre, ma la comunità sarà ora interamente sottoposta al tracciamento della presenza virale con un doppio procedimento.  Alla novità dei contagi, infatti, se ne somma anche un’altra, più positiva: proprio nel corso della mattinata l’Esercito italiano, supportato dall’amministrazione comunale, ha messo su una seconda tensostruttura. Installata in poche ore, dalle 9 a mezzogiorno, è entrata in funzione già in giornata. Mentre da sabato, in auto attraverso le corsie del “drive-through”, ci si poteva sottoporre all’esame rapido per la verifica di un eventuale contagio da oggi, coloro che risultano positivi al primo accertamento, saranno chiamati per effettuare anche il tampone molecolare. Sempre senza lasciare l’abitacolo della propria vettura.

Il test rapido, processato direttamente sul posto tramite il macchinario presente, fornisce un esito nel giro di 24 minuti (una decina di ore in totale per evadere le centinaia di responsi dell’intero turno). Il tampone molecolare, da eseguire solo nei casi di positività al primo, viene invece inviato ai laboratori del vecchio “Vito Fazzi” di Lecce, al “Cardinale Panico” di Tricase e in alcune strutture private per l’elaborazione. Analisi e successivo esito vengono comunicati in un massimo 36 ore. La redazione di LeccePrima.it ha chiesto di poter accedere alle due strutture, dove da sabato il personale della Asl elabora i dati dei test rapidi e, da questa mattina, esegue direttamente sul posto, dall’auto, i test molecolari per la conferma della positività. Quello di Taurisano è infatti al momento l’unico Comune di Puglia che, prendendo spunto da un protocollo utilizzato nella scorsa primavera a Verona, ha deciso di tracciare l’andamento dei contagi da Covid-19 fra i suoi 11mila e 800 abitanti.

Il video: L’intervista al sindaco di Taurisano

 La risposta della cittadinanza, a detta del primo cittadino Raffaele Stasi, che oltre a ricoprire l'incarico politico svolge anche la professione di medico specializzato in Igiene, è stata più che positiva. L'aspetto “collaborativo” giunge dalle fasce più giovanili: titolari di locali della movida e attività commerciali sono stati i primi a sollecitare i propri concittadini a sottoporsi al test. Gratuitamente. Accertamento sanitario “consigliato” ma non imposto e che, dunque, può essere effettuato su base volontaria. Ma sono già in centinaia coloro che si sono presentati, previo appuntamento, dalla giornata di sabato. I cittadini, tramite il sito del Comune, possono scaricare e compilare un modulo. Dopo aver firmato il consenso per effettuare il test rapido, lo reimmettono sul portale dell’amministrazione. A quel punto ottengono una prenotazione, con data e ora dell’accertamento e, a bordo della propria auto, possono presentarsi muniti di fotocopia della carta di identità e tessera sanitaria. Un modello che, presto, così si spera, potrebbe essere importato ed emulato anche da altri centri pugliesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento