“Mi ha violentata”, ma il 16enne è pronto a negare le accuse davanti al magistrato

S’indaga su una presunta violenza sessuale nei riguardi di una 14enne avvenuta sabato sera nella movida leccese. Intanto l’accusato ha nominato un avvocato e ha chiesto di essere interrogato

LECCE - Prima si è confidata con la madre, poi con questa ha raggiunto gli uffici della Questura di Lecce per sporgere denuncia contro l’amico che avrebbe abusato di lei in un vicolo nel cuore della movida leccese.

Sul presunto caso di violenza sessuale nei riguardi di una 14enne residente in un comune della provincia, che sarebbe avvenuto sabato sera, nei pressi di piazzetta Santa Chiara, nel capoluogo salentino, sono in corso gli accertamenti della squadra mobile, ma intanto l’accusato, di 16 anni, non ha perso tempo. Questa mattina ha nominato l’avvocato Massimo Bellini come suo difensore di fiducia, e attraverso lui ha chiesto di essere interrogato dagli inquirenti per raccontare la propria versione dei fatti. Una versione opposta a quella messa nero su bianco nella denuncia in cui è descritto come un aguzzino che nonostante le resistenze della 14enne avrebbe perso i freni inibitori. Non è escluso quindi che già nelle prossime ore, venga fissato l’interrogatorio davanti a un magistrato della Procura per i minorenni, alla quale sarà trasmesso il fascicolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Paura nella notte: fulmine su palazzina sveglia i residenti, danni a elettrodomestici

  • Rapina in pizzeria in via Leuca: escalation di episodi criminali nella zona

Torna su
LeccePrima è in caricamento