Cronaca

Abuso d'ufficio, assoluzione per il dirigente Bonocore

La sentenza è stata pronunciata dal giudice monocratico Pietro Baffa. I fatti risalgono ad alcuni anni addietro e riguardano l'appalto comunale per la disinfestazione delle aule del Tribunale leccese

tribunale_lecce-45

Il dirigente del Comune di Lecce, Fernando Bonocore, è stato assolto dall'accusa di abuso d'ufficio, reato per il quale era stato trascinato in un'aula di giustizia. La sentenza di assoluzione è stata pronunciata dal giudice monocratico Pietro Baffa respingendo la richiesta del pubblico ministero Guglielmo Cataldi che aveva invocato una condanna ad otto mesi, perché il fatto non sussiste.


L'episodio al centro della questione risale ad alcuni anni addietro, quando in Tribunale era stata programmata una disinfestazione contro l'annoso problema delle pulci e il Comune di Lecce aveva bandito una regolare gara alla quale avrebbero dovuto partecipare ditte diverse. All'acquisizione dell'appalto, però, si sarebbe presentata una sola società, l'Aeres, della quale un terzo delle quote erano detenute dalla sorella di Bonocore, che avendo un grado di parentela con il dirigente si sarebbe dovuta astenere. La Procura aveva chiesto l'archiviazione. Bonocore era difeso dall'avvocato Angelo Pallara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abuso d'ufficio, assoluzione per il dirigente Bonocore

LeccePrima è in caricamento