rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Ai domiciliari, ma fuori casa e con la droga: condannato un 41enne

Emesso il verdetto nei riguardi di Enrico Gallucci arrestato il 26 agosto scorso dai carabinieri della compagnia di Lecce. Nel processo abbreviato, la giudice gli ha inflitto un anno e due mesi

LECCE - Si trovava ai domiciliari, ma i carabinieri della compagnia di Lecce, il 26 agosto scorso, durante un controllo, lo trovarono nelle vicinanze dell’abitazione, seduto sui gradini del portone di ingresso condominiale. Da questo momento iniziarono i guai per Enrico Gallucci, un 41enne originario di Foggia ma residente nel capoluogo salentino, già conosciuto alle forze dell’ordine per reati legati alla droga.

Durante le perquisizioni personali e domiciliari spuntò eroina e per lui si aprì un nuovo capitolo con la giustizia terminato ieri con la sua condanna a un anno e due mesi reclusione, più 1.800 euro di multa, in linea alla richiesta avanzata dalla pubblico ministero Simona Rizzo.

La pena è stata inflitta dalla giudice per l’udienza preliminare Laura Liguori, al termine del processo discusso con rito abbreviato, nel quale è stato assolto dall’accusa di evasione ed è stata riconosciuta l’ipotesi della lieve entità, sostenuta dall’avvocato difensore Raffaele Benfatto.

Il totale delle sostanze stupefacenti rinvenuto dal personale dell’Arma fu di circa 13 grammi. In particolare, due dosi di eroina, per complessivi 1,65 grammi, furono trovate su un mobile della cucina, dove l’ulteriore presenza di alcuni frammenti di plastica e di un paio di forbici, generò altri sospetti negli investigatori. Il controllo così proseguì nel giardino, dove in una intercapedine, dietro una lampada a muro, furono rinvenuti un bilancino di precisione e altri 12,30 grammi di eroina. L’intero materiale fu sottoposto a sequestro e l’uomo, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce Alberto Santaccaterina, fu accompagnato nel carcere di “Borgo San Nicola”.

In seguito all’arresto, dopo aver ricevuto la notifica del decreto di giudizio immediato, avanzò istanza di essere processato col rito abbreviato che, come, detto, si è concluso ieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari, ma fuori casa e con la droga: condannato un 41enne

LeccePrima è in caricamento