Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Al setaccio negozi di biogiotteria: sequestrati in una settimana oltre 740mila pezzi

Quattro i negozi "visitati" dalla guardia di finanza dove si vendeva merce priva di indicazioni dell’importatore, del materiale utilizzato per la realizzazione dei vari articoli e del paese d’origine del prodotto. E scattano snazioni per i titolari

LECCE – Oltre 740mila articoli di bigiotteria sequestrati dalla guardia di finanza di Lecce dopo un settimana di controlli esercizi commerciali del centro cittadino gestiti da extracomunitari. Quattro i negozi dove si vendeva merce non conforme al “Codice del consumo”, in sostanza priva di indicazioni dell’importatore, del materiale utilizzato per la realizzazione dei vari articoli e del paese d’origine del prodotto.

Nel corso del primo intervento sono stati sequestrati oltre 160mila pezzi, privi di qualsiasi indicazione prevista dalla legge. Ma durante la lettura da parte dei finanzieri  della documentazione contabile e in particolare sulle fatture di acquisto, è stato individuato il fornitore della merce e di altri due negozi, tutti riconducibili al medesimo nucleo familiare.

E così i controlli si sono ramificati anche presso questi altri commercianti: i militari hanno infatti rinvenuto e sequestrato altri 580mila articoli di bigiotteria in vendita e anch’essi non conformi alla legge che tutela i consumatori. Per i titolari è prevista una sanzione amministrativa compresa tra 1.500 e 30mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al setaccio negozi di biogiotteria: sequestrati in una settimana oltre 740mila pezzi

LeccePrima è in caricamento