Palpeggiamenti su una giovane allieva, arrestato uno psicologo

Un 65enne di Diso è finito ai domiciliari con l’accusa di aver molestato una ragazza che si era rivolta a lui per prepararsi ai test psicoattitudinali per l’accesso nella Polizia di Stato. Fissato per giovedì, l’interrogatorio

DISO - Sarà interrogato giovedì, lo psicologo che ieri è finito ai domiciliari con l’accusa di aver molestato un’allieva. Lo ha stabilito il giudice  per le indagini preliminari Marcello Rizzo che ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare nei riguardi del professionista, sulla scorta delle indagini condotte dagli agenti della squadra mobile di Lecce, coordinati dal vicequestore aggiunto Alessandro Albini.

E proprio negli uffici della Questura che la ragazza, una decina di giorni dopo l’episodio avvenuto lo scorso luglio, ha sporto denuncia contro l’uomo, L.P., 65enne di Diso, sostenendo di essersi rivolta a lui, in vista dei test psicoattitudinali per entrare in Polizia, e di essersi trovata addosso le sue mani.

La malcapitata non sarebbe riuscita a opporsi e avrebbe atteso dei giorni prima di trovare il coraggio di raccontare agli investigatori quanto accaduto durante l’incontro nello studio dello psicologo che potrà respingere le accuse durante l’interrogatorio di garanzia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento