Pretende birra appena acquistata, l’altra usa bancomat smarrito: identificati

Due arresti e una denuncia a Surbo: in un caso, fermato un uomo all’interno del centro commerciale “Mongolfiera”, dopo la richiesta di aiuto

Foto di repertorio.

SURBO – Due arresti e una denuncia. È il bilancio delle attività eseguite dai carabinieri, nelle ultime ore, a Surbo. Per cominciare, fermato Adedeji Odukogbe, un 43enne nigeriano residente a Novoli, bloccato dopo la richiesta di aiuto partita da un 37enne.

Nella tarda mattinata di ieri, infatti, la donna si è rivolta al 112: lo straniero, presso il centro commerciale “Mongolfiera”, l’avrebbe avvicinata senza motivo facendosi consegnare una birra appena acquistata e riposta nel carrello della spesa. L’uomo è stato ristretto ai domiciliari. In carcere, invece, Giovanni Negro, un 26enne residente a Surbo e in precedenza sottoposto ai domiciliari.

L’ufficio sezione penale del Tribunale di Lecce ha disposto la sostituzione della misura detentiva. Il ragazzo dovrà espiare una pena di due anni e 8 mesi in cella, per una rapina commessa a Surbo il 10 aprile del 2017. Nel comune dell’hinterland leccese, infine, denunciata S.C., una 32enne: lo scorso 23 settembre avrebbe prelevato 500 euro da uno sportello della Banca Popolare Pugliese, utilizzando un bancomat smarrito quel giorno da una 41enne del luogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viavai sospetto intorno a casa, blitz dei carabinieri: trovati droga e soldi

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

Torna su
LeccePrima è in caricamento