rotate-mobile
Cronaca Surbo

Pretende birra appena acquistata, l’altra usa bancomat smarrito: identificati

Due arresti e una denuncia a Surbo: in un caso, fermato un uomo all’interno del centro commerciale “Mongolfiera”, dopo la richiesta di aiuto

SURBO – Due arresti e una denuncia. È il bilancio delle attività eseguite dai carabinieri, nelle ultime ore, a Surbo. Per cominciare, fermato Adedeji Odukogbe, un 43enne nigeriano residente a Novoli, bloccato dopo la richiesta di aiuto partita da un 37enne.

Nella tarda mattinata di ieri, infatti, la donna si è rivolta al 112: lo straniero, presso il centro commerciale “Mongolfiera”, l’avrebbe avvicinata senza motivo facendosi consegnare una birra appena acquistata e riposta nel carrello della spesa. L’uomo è stato ristretto ai domiciliari. In carcere, invece, Giovanni Negro, un 26enne residente a Surbo e in precedenza sottoposto ai domiciliari.

L’ufficio sezione penale del Tribunale di Lecce ha disposto la sostituzione della misura detentiva. Il ragazzo dovrà espiare una pena di due anni e 8 mesi in cella, per una rapina commessa a Surbo il 10 aprile del 2017. Nel comune dell’hinterland leccese, infine, denunciata S.C., una 32enne: lo scorso 23 settembre avrebbe prelevato 500 euro da uno sportello della Banca Popolare Pugliese, utilizzando un bancomat smarrito quel giorno da una 41enne del luogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pretende birra appena acquistata, l’altra usa bancomat smarrito: identificati

LeccePrima è in caricamento