Alla vista dei carabinieri fuggono, uno dei due è ai domiciliari: arresto e denuncia

Un 52enne di Scorrano è stato bloccato assieme a un 44enne di Manduria: risponderanno anche di resistenza a pubblico ufficiale

Foto di repertorio.

SCORRANO - Bloccati dopo lo spericolato inseguimento: un arresto e una denuncia. Risponderà delle accuse di evasione e resistenza a pubblico ufficiale in flagranza di reato. Finisce in manette Francesco De Cagna, un 52enne di Scorrano, fermato dai carabinieri del posto e dai colleghi della stazione di Nociglia. Sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, per una pena di otto anni e otto mesi per reati in materia di stupefacenti (la misura emessa il 31 gennaio del 2017 dal gip del Tribunale di Lecce, è stato sorpreso nella giornata di ieri lontano dalla sua residenza.

È stato incrociato dai militari dell’Arma a spasso in via Duca d’Aosta mentre, a bordo di una Lancia Y condotta da un altro individuo sconosciuto, in direzione della zona artigianale. I due, alla vista del personale del 112 e dei lampeggianti e sirena della pattuglia, si sono dati a una spericolata fuga. La corsa sulla strada statale 275 ha peraltro creato un pericolo anche per gli altri automobilisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati intercettati poco dopo nel centro urbano, bloccati e sottoposti a un controllo: il conducente del veicolo è stato identificato in W.M., un 44enne di Manduria, di fatto domiciliato in provincia di Torino. Al termine della verifica, De Cagna è stato fermato in flagranza di reato e ristretto nuovamente ai domiciliari.  L’amico, invece, denunciato in stato di libertà per resistenza a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento