Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Prima dell’arresto si procura droga e la ingerisce: nuovi guai per il pentito Scu

Giuseppe Barba è stato scoperto in carcere a cedere hashish a un altro detenuto. Era stato accompagnato nuovamente a Borgo San Nicola il 23 febbraio

Il carcere di Lecce

LECCE – Attendeva quell'ordina edi carcerazione, e si è procacciato lo stupefacente preventivamente. Avrebbe ceduto, in almeno due occasioni, piccoli quantitativi di hashish a un altro detenuto. Ed è finito nuovamente nei guai. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione da parte dei “baschi azzurri” del reparto di polizia penitenziaria del carcere di Lecce.  Nella giornata di ieri, infatti, è stato scoperto Giuseppe Barba, il pentito gallipolino della Scu, recluso a Borgo San Nicola: su disposizione del sostituto procuratore Massimiliano Carducci, è finito in arresto.

Dopo aver passato quasi due grammi di stupefacente a un amico, la perquisizione è proseguita ed è stata estesa anche alla sua abitazione dgallipolina: sono stati trovati ulteriori 6,25 grammi. L’attività è successivamente proseguita con la perquisizione al domicilio di Barba: nei suoi confronti sono scattati accertamenti diagnostici in ospedale, per escludere la presenza di corpi estranei, contenenti droga, all’interno dello stomaco. Ora gli agenti cercheranno di chiarire in che modo Barba abbia ottenuto la droga, con la solita tecnica dell’ingerimento prima dell’arresto.

Visti i rigidi controlli all’ingresso dell’istituto di pena alle porte di Lecce, sembra essere questo l’unico modo per procacciarsi la sostanza.  Barba era entrato nell’istituto penitenziario salentino lo scorso 23 febbraio, a seguito di un ordine di carcerazione scaturito dalla sentenza di condanna a oltre cinque anna di reclusione. Revocatigli i domciliari e tornato in carcere, però, durante i controlli di rito il personale addetto aveva infatti già individuato e sequestrato a suo carico alcuni frammenti di hashish nella tasca dei pantaloni indossati, procedendo alla segnalazione amministrativa prevista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima dell’arresto si procura droga e la ingerisce: nuovi guai per il pentito Scu

LeccePrima è in caricamento