Cronaca

Operazione “The Tower”, altri guai per 61enne: carabinieri non lo trovano in casa

Un 61enne di Veglie è passato dai domiciliari al carcere. Sottoposto alla misura dopo un importante blitz condotto dai militari di Campi Salentina, è uscito nel pomeriggio di ieri. A Squinzano, invece, un 34enne è evaso da una struttura nel Barese, ed è stato rintracciato nel Salento

Il carcere di Lecce

VEGLIE  - E’ sottoposto agli arresti domiciliari, ma si allontana da casa dopo aver ricevuto un controllo dei carabinieri della stazione di Veglie. Nuovi guai per un 61enne del posto, noto alle forze dell’ordine per una importante operazione antidroga, denominata “The Tower”, che nel 2013 portò a una serie di arresti da parte dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina.

ALBANESE Tommaso-5Tommaso Albanese, però, nel pomeriggio di ieri è uscito dalla propria abitazione, dove era ristretto al regime degli arresti domiciliari. Intorno alle 17, i militari hanno raggiunto il suo appartamento: non vedendolo rientrare, lo hanno atteso.  Rincasato una ventina di minuti dopo, è stato trasferito nel carcere di Borgo San Nicola, alle porte di Lecce.

Altro allontanamento ingiustificato, ma stavolta da una casa di cura e custodia, ha visto protagonista lo squinzanese V.A., 34 anni, con precedenti per delitti contro la famiglia e il patrimonio. Allontanatosi dalla struttura in cui si trovava, nel Barese, in esecuzione di una misura di sicurezza, è stato individuato nel giro di poche ore a Squinzano dai militari della e accompagnato  nuovamente nella sede di ricovero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione “The Tower”, altri guai per 61enne: carabinieri non lo trovano in casa

LeccePrima è in caricamento