rotate-mobile
Lunedì mattina / Porto Cesareo

Un chilogrammo di hashish e 22mila euro in contanti: arrestati in casa padre e figlio

Nelle prime ore del mattino, lunedì, i carabinieri hanno perquisito le abitazioni di un 60enne e di un 22enne, a Porto Cesareo, trovando anche quantitativi minori di marijuana e cocaina

PORTO CESAREO – Sono stati arrestati e condotti in carcere padre e figlio, residenti a Porto Cesareo: si tratta di Aureliano e Piersilvio Grasso, rispettivamente di 60 e 22 anni.

Nelle prime ore della mattinata di ieri i carabinieri hanno perquisito le loro abitazioni, attigue, trovando un chilo di hashish, 30 grammi di cocaina, circa 100 di marijuana, oltre a 22mila euro in banconote di vario taglio, somma ritenuta provento di attività di spaccio.

Le indagini sono iniziate dopo alcune segnalazioni emerse nell’attività di controllo del territorio. Dai servizi di osservazione predisposti è stato appurato un viavai di soggetti conosciuti come assuntori di sostanze stupefacenti e così è stata autorizzata la perquisizione domiciliare alla quale hanno partecipato anche i militari delle stazioni di Veglie e Leverano, della sezione radiomobile di Campi Salentina, del nucleo cinofili di Modugno. In supporto anche i vigili del fuoco di Lecce e Veglie.

La sostanza stupefacente e il denaro sono stati sequestrati, mentre per i due è scattata la restrizione della libertà e su disposizione del pubblico ministero di turno l’accompagnamento presso la casa circondariale di Borgo San Nicola.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

foto2-32

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un chilogrammo di hashish e 22mila euro in contanti: arrestati in casa padre e figlio

LeccePrima è in caricamento