Cronaca

Blitz in casa, ma la marijuana era in auto: trovati quasi 2 chili

A Nardò gli agenti del commissariato di polizia hanno arrestato un 39enne già noto. Prima hanno svolto alcune osservazioni nei pressi dell'abitazione, poi sono passati al controllo, scovando la sostanza divisa in due parti

NARDO’ – Aveva circa 1 chilo e 8 grammi di marijuana. Tutta nascosta nell’autovettura. Se stesse per fare un viaggio o fosse da poco arrivato con un carico, non è chiaro. Di certo, è stato un insolito viavai nei pressi dell’abitazione di Roberto Patera, 39enne di Nardò, già noto alle forze dell’ordine, ad attirare gli agenti di polizia del commissariato locale, che prima hanno studiato i movimenti in zona, poi, ieri mattina, hanno fatto irruzione in casa per verificare se quanto sospettato fosse vero.  

foto-4-53La sostanza stupefacente non è dunque stata trovata subito. Ma durante la perquisizione domiciliare, in un pensile della cucina, gli agenti hanno trovato un bilancino elettronico di precisione perfettamente funzionante e, soprattutto, la chiave di un’autovettura. Hanno quindi deciso di dare un’occhiata anche lì dentro.

Era proprio nell’auto che si trovava la droga. La marijuana, confezionata con cellophane e nastro per imballaggio, era stata nascosta in parte sotto il sedile del lato di guida e in parte all’interno del vano motore. La sostanza è stata sequestrata e Patera trasferito nel carcere di Borgo San Nicola. Risponde di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz in casa, ma la marijuana era in auto: trovati quasi 2 chili

LeccePrima è in caricamento