Asl pagherà la produttività 2015. Revocata la mobilitazione dei sindacati

Il premio sarà liquidato nella busta paga di febbraio. Annullata la protesta, i sindacati si complimentano con il direttore amministrativo Antonio Pastore

LECCE - Annullata, nel giro di poche ore, la manifestazione con annessa assemblea, indetta dai sindacati per 10 febbraio volta a sollecitare il pagamento del premio di produttività 2015 ai dipendenti della Asl. Il direttore amministrativo Antonio Pastore, infatti, ha appena fatto sapere che sarà liquidato nella busta paga di febbraio. 

La direzione della Asl, rispondendo alle richieste avanzate dal Collegio sindacale, ha fornito i necessari chiarimenti in grado di sciogliere gli ultimi nodi rimasti sul tappeto e ha dunque ottenuto il definitivo via libera.

Soddisfatto il direttore Pastore:"Si è chiusa bene una partita che ci ha impegnato parecchio. Abbiamo fatto un importante lavoro di sintesi per rispondere correttamente ai rilievi del Collegio e, nel contempo, riconoscere il premio maturato dai dipendenti, che troveranno quanto spetta loro nella busta paga di febbraio".

La vicenda del premio 2015 rientra pienamente nel perimetro del ciclo della performance, che mira a corrispondere ai dipendenti una retribuzione di produttività, la cui erogazione è basata su un sistema di misurazione e valutazione dei comportamenti professionali e organizzativi del personale, con i relativi risultati.

Attraverso questi meccanismi meritocratici vengono valutate sia la performance collettiva sia quella individuale, il cui fine ultimo è il miglioramento continuo del servizio prestato all’utenza. Tutto ciò in una cornice di verifiche e controlli, oltre che di sostenibilità finanziaria, che chiama in causa l’attività di diversi organismi e che l’Asl monitora costantemente. Acquisito, quindi, il parere positivo del Collegio sindacale, il premio sarà liquidato immediatamente ai dipendenti che ne hanno diritto.

I sindacati hanno quindi fatto retromarcia rispetto alla mobilitazione annunciata e non hanno tardato a complimentarsi con il direttore Pastore. "Prendiamo atto con piacere della decisione assunta oggi e ringraziamo Pastore per il suo intervento risolutivo nella vicenda, e per la coerenza dimostrata rispetto agli impegni assunti con i lavoratori", conclude Floriano Polimeno della Funzione pubblica Cgil. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento