Minacce e pedinamenti alla ex e anche un sasso contro l’auto: all’interno anche la figlia

Divieto di avvicinamento per un 28enne di Presicce ai luoghi frequentati dalla ex compagna, che ha denunciato gli atti persecutori al commissariato di Taurisano. L’uomo ha recapitato un proiettile presso l’abitazione dei genitori, dove la donna vive

TAURISANO – A un 29enne di Presicce è stato imposto il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla ex compagna, in particolare alla via nella quale sorge l’abitazione della donna e quella di un’amica: l’obbligo è quello di mantenere una distanza di almeno 150 metri e di non comunicare in alcun modo, nemmeno tramite telefono, con la persona offesa.

La misura cautelare, conseguenza di un provvedimento emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce – su richiesta del pubblico ministero, Stefania Mininni -, ha fatto seguito alle numerose denunce presentate al commissariato di Taurisano, diretto dal vice questore aggiunto Salvatore Federico, da una 23enne residente in zona che ha raccontato di essere stata più volte minacciata di morte tanto da subire un continuo stato di ansia e di cambiare le proprie abitudini di vita.

Pedinamenti continui, scritte a sfondo sessuale sulle vie cittadine e le cabine del telefono, telefonate e sms dal contenuto offensivo. Ma tutto questo in una prima fase perché quella successiva ha visto il recapito di una pallottola calibro 22 presso l’abitazione dei genitori, dove la ragazza vive.

L’uomo ha ammesso anche di aver perpetrato un furto presso quel domicilio, di aver aggredito un amico della donna, verso la metà di maggio, e di aver inseguito la donna mentre era in auto in compagnia della figlia di due, anni, frutto della loro relazione, scagliandole contro un grosso sasso. Non sarebbero infine mancante delle foto invitate tramite sms che ritraevano l’uomo con una pistola in mano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo aveva diffuso il numero di telefono della 23enne su volantini nei quali si proponevano pratiche sessuali che la donna sarebbe stata disposta ad effettuare, tanto che la stessa aveva ricevuto delle chiamate da parte di soggetti interessati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Covid, sei positivi in provincia di Lecce. Rollo: “Presenti in via temporanea”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento