Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

"Augusta", si costituisce uno dei quattro ricercati

Alessandro Fago si è consegnato in mattinata ai carabinieri di Brindisi. Un altro latitante sarebbe in viaggio dalla Spagna per costituirsi a Roma. Intanto, sono partiti gli interrogatori del gip

LECCE - Si è costituito uno dei quattro ricercati sfuggito, nella notte tra lunedì e martedì, al blitz dei carabinieri del Ros che ha smantellato una presunta associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e alle estorsioni. Alessandro Fago si è consegnato in mattinata ai carabinieri di Brindisi. Un altro latitante sarebbe in viaggio dalla Spagna per costituirsi a Roma. Quarantacinque le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite nell'ambito della cosiddetta operazione Augusta, che ha inflitto un duro colpo al tentativo di rinascita di uno dei clan storici della Sacra corona unita, quello capeggiato dal boss Totò Rizzo, che dal carcere avrebbe cercato di ricostruire il gruppo e riconquistare il territorio (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=30328).

Tredici le persone già comparse dinanzi al gip, Alcide Maritati, per l'interrogatorio di garanzia. Serenella Fiorentino, Marco Greco, Raffaele Martena, Stefano e Giuseppe Mazzeo, Alessandro Perrone, Andrea Leo, Luigi Santoro, Alessandro Verardi, Elia Rossana, Tonino e Francesco Caricato, e Francesco Pastore hanno tutti scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere, limitandosi a fare delle semplici dichiarazioni o precisazioni in merito ai loro rapporti con i presunti capi dell'organizzazione criminale.


L'unico a rispondere alle domande del gip è stato Simone Corrado, il 30enne originario di Cavallino accusato di associazione mafiosa, che ha respinto ogni accusa, spiegando di non aver avuto alcun rapporto o vincolo di associazione con gli arrestati, ma di essere semplicemente legato da vincoli di parentela ad alcuni loro. Gli interrrogatori proseguiranno domani e venerdì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Augusta", si costituisce uno dei quattro ricercati

LeccePrima è in caricamento